nomi demoni femminili

nomi demoni femminili

#Hillary #Clinton ] come dice il proverbio: "due piccioni con una sola guerra mondiale nucleare" DISTRUGGIAMO CINE ISRAELE E RUSSIA EUROPA, PERCHÉ ALLAH AKBAR SIA CALIFFATO SHARIAH A TUTTI!  [ e per nascondere tutte le vostre porcate fatte nel SpA FED FMI BM e tutte complottate in ARABIA SAUDITA? questo è un momento felice per farci morire tutti nella guerra mondiale contro la CINA e contro la RUSSIA! non possiamo avere in Italia, 4milioni di famiglie sotto il livello di povertà (peggio di così in Italia è stato soltanto dopo la guerra mondiale), soltanto perchè, i tuoi alleati del PD, fanno i traditori BILDENBERG, e ci hanno venduti come carne da macello alle tue Banche Rothschild... quindi se non fate presto ad ucciderci tutti nella guerra mondiale? poi, il popolo inferocito ucciderà tutti i tuoi massoni traditori del OD quelli del SIGNORAGGIO BANCARIO ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE!
================

Mostri al femminile: tra demoni e dee
26 ottobre 2013 mcnab75 dossier, misteri, top five e classifiche 10 commenti

Ray Harryhausen - Myths And Legends exhibition photocall - London

Articolo in tema col periodo, per celebrare mostri, streghe e spiriti dell’Aldilà, già pronti ad affacciarsi nell’Aldiqua, per celebrare la notte in cui il confine tra i due mondi è sottile, quasi impercettibile.
Questa volta non vi citerò film che meritano di essere visti per l’occasione, né racconti e romanzi del brivido. No, quest’anno preferisco presentarvi delle amiche, che tanto si sa che questo blog è gestito da un grande appassionato di fascino femminile.
Solo che queste amiche sono celebri più per il carattere fumantino, che non per la loro bellezza. Ma forse non sono nemmeno poi così cattive, solo che le dipingono così. Da secoli…
A ogni modo, giusto per non correre rischi, io eviterei di provocarle con battute sciocche…

Arpie
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Arpia
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Le “predatrici delle anime”, corpo di uccello e testa di donna, artigli affilati e grandi ali piumate. Il loro compito originario era quello di trasportare le anime dei morti nell’Aldilà. Per questo motivo venivano spesso raffigurate nei cimiteri, su tombe, lapidi e monumenti funerari. Inizialmente il loro numero era ridotto a soli quattro elementi: Aello, Nicotoe, Ocipete e Celeno. In seguito le Arpie
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  furono intese come moltitudine.

Erinni
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Erinni
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Divinità minori ma tremende, le Erinni
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  erano tre creature preposte a punire chi violava certi tabù. Tormentavano, per esempio, chi bestemmiava, chi si rivoltava contro la madre, chi portava inutile violenza alle donne. I loro nomi sono noti: Aletto, Megera e Tisifone.
Furibonde nel loro applicare una giustizia violenta e sommaria, le Erinni
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  era spesso talmente spietate nel compiere il loro compito che i danni collaterali risultavano incalcolabili. Perfino il loro aspetto era sufficiente a terrorizzare il malcapitato: serpenti, fruste e torce in mano e nei capelli, volavano su grandi ali di pipistrello, portando la morte dal cielo.
I romani le chiamarono Furie.

Gorgon 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 i 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Gorgon 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 e 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


I più conoscono solo medusa 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 , che fu uccisa da Perseo, ma che era probabilmente la più deboli tra le tre Gorgon 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 i 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 . Le altre due, che forse ancora vivono in qualche sperduta isola dell’Egeo, o nel bel mezzo del deserto libico, sono Steno e Euriale. Immortali, a differenza della sorella minore, già citata. Le Gorgon 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 i 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  hanno il celebre sguardo in grado di tramutare la carne in pietra, serpenti per capelli e pelle scagliosa, in grado di proteggerle dalle armi comuni. Questi mostri ricorrevano in molte fiabe e storie dell’epoca, risultando così essere una sorta di antichi “babau”, che nelle moderne favole vengono nominati per far rigar dritto i bambini.

Lilith 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Lilith 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Citata, il più delle volte a sproposito, in mille racconti, film e giochi di ruolo, Lilith 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  è forse il più celebre dei mostri di sesso femminile. Originariamente era ritenuto il demone della tempesta, portatore di disgrazie e malattie, già nota nella Mesopotamia antica. In seguito ebraismo e cristianesimo la trasformarono in un demone più “generico”, protrettrice delle streghe e di tutto ciò di negativo che veniva associato alle donne (adulterio, magia nera, lussuria).
Bellissima e letale, viene oramai associata ai vampiri, o ad altre creature di questo genere, di cui è considerata una delle rappresentanti più antiche e longeve.

Sekhmet 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Sekhmet 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


“Colei che è potente”, Dea egizia dal corpo di donna e dalla testa leonina, venerata soprattutto nel Basso Egitto. Era la tremenda della Dea guerra, capace di generare letali raggi di calore (associati al deserto) e un vento sferzante e terribile. Rappresentava il braccio violento del Dio Ra (di cui è figlia) e veniva mandata tra i mortali per punire gravi infrazioni e blasfemie.
Perfino il perfido Seth la temeva, così come tutti i mostri dell’Aldilà. Ciò nonostante i suoi sacerdoti erano conosciuti anche per essere dei prodigiosi medici e guaritori, tra i migliori di tutti quelli al servizio del faraone.

Kali 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Kali 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Celeberrima divinità femminile hindu, rappresenta la manifestazione più tremenda, distruttiva e non materna della Grande Dea.
Dal carattere battagliero e feroce, Kali 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  è in realtà una Dea dal duplice aspetto: terrificante e al contempo necessaria per perpetrare il corso naturale della vita e della morte.
Raffigurata con più braccia armate, collane di teschi e pile di cadaveri sacrificali ai suoi piedi, la Dea Kali 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  è in grado di causare incubi più di ogni altra divinità di pari grado.

Hel 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Hel 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Figlia di Loki e di una gigantessa del ghiaccio, Hel 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  (o Hel 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 la) è la Dea norrena dell’Aldilà infernale, dove precipitano le anime dei morti senza onore, dei traditori e dei criminali.
Gelida e orrenda come il regno che governa, Hel 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  porta disgrazie e malattie ogni volta che si manifesta tra i viventi. Temuta, non venerata, bensì alquanto odiata, la ributtante figlia di Loki ha un lontano passato da Dea associata alla Terra, questo prima che diventasse solamente la regina di un mondo ctonio, cupo e disperato.

Himica

Himika 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Da noi è nota soprattutto per essere la regina infernale che sfida il robot Jeeg nell’omonimo anime/manga. In realtà l’Himica a fumetti è ispirata a un personaggio storico, l’omonima sovrana-sciamana del popolo Yamatai. Il suo regno è del III secolo d.C. e la sua fama è dovuta soprattutto alle potenti arti magiche che si dice fosse in grado di padroneggiare.
Himica aveva inoltre un gran numero di fedeli servitori e guerrieri che, al momento della sua morte, la seguirono nella tomba. Forse in attesa di un ritorno alla vita grazie alla necromanzia, chissà..

Fata Morgana 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Morgana 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Resa famosa dal ciclo arturiano, Morgana 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  è la sorellastra di Artù, nemica della regina Ginevra. Secondo il poema epico Vita Merlini (di Goffredo di Monmouth) Morgana 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  sarebbe anche una delle nove sorelle che governano la segreta Avalon. In tale opera viene descritta come una mutaforma e una guaritrice di grande potere.
A noi è più nota – ricordando per esempio anche l’ottimo film Excalibur – come maga di somma abilità, nonché madre di Mordred, figlio incestuoso e nemesi di Re Artù.

Baba Yaga 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Baba Yaga 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  


Premetto che a lei ho dedicato un intero articolo. Vi consiglio di leggerlo. Baba Yaga 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  è la strega per antonomasia del folklore russo e slavo. Si sposta volando in un enorme mortaio, usando il pestello come timone. Vive in una capanna danzante, sorretta da due colossali zampe di gallina. Grande è il suo potere come maga, imprescrutabile è il suo volere. Spesso viene descritta come mangiatrice di bambini e crudele megera, ma in altri casi viene cercata e interpellata (a rischio e pericolo dell’avventuriero di turno) come saggia dispensatrice di arcana conoscenza.

Bonus Track: Per chiudere in bellezza, eccovi la bella copertina per celebrare i 25 anni del magazine GQ. Per l’occasione la copertina ritrae una splendida Rihanna, truccata come la Gorgon 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 e 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  medusa 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 , e fotografata dall’ottimo Damien Hirst. La foto è stata realizzata utilizzando un vero boa constrictor, che vedete avvolto al collo della bella cantante delle Barbados.
Mostruoso, irresistibile fascino.
rihanna-gq-medusa 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  

Rihanna as medusa 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
  the Gorgon 
 SALMAN BOIA ISLAMICO SAUDITA for 666 shariah SpA FMI NWO ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰  
 !
============================
 Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
#HILLARY #CLINTON ] circa SERAFINO MASSONI? non voglio essere ricordato per un uomo crudele, non mi accanisco contro persone che rinunciano a difendersi, o che rinunciano a combattere!
Prendiamo atto che Serafino Massoni è troppo impegnato, con le
Università super scientifiche di Firenze, per parlare con i comuni
mortali che chiedono spiegazioni! ed ovviamente non dialogando: lui non
può sapere, se io ho detto "SACRILEGO BESTEMMIATORE" al nuovo sommo
sacerdote il NUME TUTELARE, del ipotetico "Pene Serpente" (perché anche
io non so che pensare), che, Lui il Serafino non ha più una verità da
cercare, PERCHé è già il POSSESSORE della "VERITÀ È TUTTA QUÀ" "che: "la
 verità di MASSONI vi farà tutti liberi", ma, poi lui non ha voluto dare
 un bibliografia del suo studio scientifico, ecc.. oppure se io ho detto
 "SACRILEGO BESTEMMIATORE" perché in un video di tre anni fa circa,
riferendosi alla SANTISSIMA EUCARISTIA LUI HA DETTO: più o meno così:
"METTERLO IN BOCCA" "PRENDERLO IN BOCCA" 15 dic 2016. QUESTO È TANTO A
SCOPO DI CHIAREZZA e poiché lui è stato gentile con me NEL VIDEO, anche
io voglio essere TANTO gentile con lui!
LEVIATAN… ALL'INFERNO CI VANNO SOLO I CRETINI !!! la+stirpe+del+serpente
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
15 dic 2016
+Serafino Massoni
su dai mio gentile amico, noi possiamo fare un discorso civile davanti al tuo NWO. puoi venire quì a discutere? https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
15 dic 2016
+Serafino Massoni
quindi Lucifero è stato un cretino per essere diventato Satana?
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
15 dic 2016
+Serafino Massoni
#Serafino #Massoni premesso che, i pochi mormoni che, io ho incontrato nella mia vita, erano tutte persone eccellenti e molto amabili e positive, tuttavia è inquitante pensare che, le tavole di oro, le abbia potute vedere, IL solo Joseph Smith, della rivelazione Mormon, un profeta-storico che, secondo il testo stesso, avrebbe compendiato la storia del suo popolo incidendola su delle tavole d'oro. UN PO COME TE, CHE LE FONTI STORIOGRAFICHE SUL MATRIARCATO LE HAI POTUTE VEDERE SOLTANTO TU? FORSE TU SEI UN TESTIMONE OCULARE, 1100 a. C. ED EVIDENTEMENTE TU DEVI ESSERE UN ANTENATO DI OMERO, DATO CHE QUESTE TUE FONTI DEL SERPENTE SUL MATRIARCATO, IO IN LETTERATURA NON LE HO MAI INCONTRATE! "La Stirpe del Serpente" è un'opera ambientata tra il 1200 e il 1100 a. C. al tempo della guerra di Troia, considerata come il momento cruciale del passaggio cruento dal matriarcato al patriarcato nell'area mediterranea. Rivela come avviene il passaggio dal "libero amore" matriarcale alla nuova morale patriarcale, a seguito della scoperta della funzione dello sperma che sta alla base della nascita della proprietà privata e come nascono le passioni patriarcali, dalla passione d'amore (nell'opera chiamata "amore miceneo"), a quella del possesso, le virtù della verginità, della castità, e come si perviene alla negazione della sessualità femminile con molteplici modalità repressive tra cui il ricorso alla clitoridectomia. E' un'opera che si articola su molteplici livelli, da quello storico-narrativo a quello psicologico-sessuologico, a quello sociologico e politico, offrendo una chiave di lettura completa ed originale delle dinamiche del nostro mondo patriarcale per poter in esso soffrire di meno.
Serafino Massoni
16 dic 2016
LEVIATAN… LA VERITA' E' TUTTA QUA !!! la+stirpe+del+serpente
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
18 dic 2016
+Serafino Massoni
non hai fatto nulla per invogliarmi a fare un investimento di tempo e risorse nella tua "verità" MAGARI, è una verità che ti vuoi tenere soltanto per te o per pochi eletti. Per esempio potresti farmi un elenco di fonti bibliografiche e storiche, circa il tuo studio a impianto MATRIARCATO storico-scientifico!
Serafino Massoni
18 dic 2016
+Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP  LA VERITA' TI SALVERA' !!! https://itunes.apple.com/it/book/la-stirpe-del-serpente/id1173688227?mt=11
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
18 dic 2016
+Serafino Massoni
SE, TU SEI SALVIFICO, poi, anche ISLAM pretende di essere salvifico, (come tutte le religioni demoniache) dato che può essere salvifico soltanto il personale apporto con Dio! POI, TU CON QUESTO SERPENTE COSO pene tuo, TU SEI UNA RELIGIONE anche, cioè tu sei una verità rivelata, più che una analisi storica archeologica stringente con fonti scientifiche, sul matriarcato.. diciamo che tu vorresti una società dove le donne la danno gratis, la loro passera a tutti... e questo non è un problema per me, visto che noi viviamo già in un società di questo tipo (come piace a te) infatti, questo è il tuo Regime Rothschild PD Bildenberg alto tradimento Costituzionale il SIGNORAGGIO BANCARIO!
Serafino Massoni
18 dic 2016
+Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP  IO COSI' TI SALVERO' !!! https://itunes.apple.com/it/book/la-stirpe-del-serpente/id1173688227?mt=11
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
18 dic 2016
+Serafino Massoni
DICO non dovrebbe essere esclusa a priori la possibilità che dove Gesù di Betlemme ha fallito (salvare il genere umano), invece, tu puoi avere successo.. ed in effetti, se ci mettiamo tutte le femmine in comune, e la finiamo con questa retrograda gelosia maschilista, chissà forse ci potremmo guadagnare! Ma da un punto di vista scientifico, forse invece di dire: "E' un'opera che si articola su molteplici livelli, da quello storico-narrativo a quello psicologico-sessuologico, a quello sociologico e politico,", cioè tu non dovresti usare il termine "storico-narrativo" ma, "mitologico-narrativo".. e poi si sa, sono molte le interpretazioni della mitologia!
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
18 dic 2016
+Serafino Massoni
TI È mai sfiorato il dubbio, che quello che tu vuoi, già è stato realizzato da Don ZENO a Nomadelfia, ed è stato vissuto in precedenza dalla Chiesa Apostolica, che, questo Concilio Vaticano secondo (non dogmatico) dei clericali massoni apostasia ha definitivamente snaturato? COSA COLPIVA TUTTI DEI PRIMI CRISTIANI? Vivevano insieme come fratelli e sorelle, avevano in comune le proprietà, e vi era amore e libertà!
Serafino Massoni
18 dic 2016
+Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP  LA VERITA' E' TUTTA QUA !!!
https://itunes.apple.com/it/book/la-stirpe-del-serpente/id1173688227?mt=11
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
18 dic 2016+

+Serafino Massoni
sei sicuro che qualche tuo alter-ego non abbia terminato la sua esistenza drammaticamente nel diluvio universale, oppure, a Sodoma? Che se Dio fosse la fonte del bene come del male? poi, non c'era bisogno di distruggere quei porci! .. circa la tua dogmatica religione di: "SALVEZZA & VERITà!" c'è ci ha versato il suo sangue per la sua VERITà, mentre tu non vuoi sprecare neanche una lettera della tua tastiera, per illustrare il tuo "VERBO", cioè, per pretendere di essere un qualche nuovo messia credibile!
Serafino Massoni
18 dic 2016+

LEVIATAN… GRAZIE !!! la+stirpe+del+serpente
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
Ieri alle ore 12:11+

+Serafino Massoni
perché te la prendi conto di me? NON SONO STATO IO CHE HO CREATO L'UNIVERSO! Ma chi lo ha creato ha immolato inutilmente il suo unico Figlio sulla Croce per te! .. tu ricorderai dell'Ex-Direttore di YouTube (un sacerdote di Satana), un certo Synnek1, che è impazzito (ad un certo punto aveva iniziato a dire, che lui beveva sangue di porco tutti i giorni) e oggi è stato licenziato, ed è diventato 187AudioHostem, infatti il Nuovo Direttore di youtube è una Strega! Quindi nella gerarchia demonica del NWO occhio di Lucifero il suo Sommo sacerdote Bush dai poteri demoniaci voodoo, gli diceva sempre: "tu parla a Unius REI, ma, non parlare con Unius REI" .. e tuttavia, questa direttiva non fu sufficiente a proteggere la sua mente! COSÌ ANCHE TU STAI FACENDO DI TUTTO PER NON PARLARE CON ME! ... MA DI QUESTO PASSO? COME MINIMO FINIRAI ALL'INFERNO.
Serafino Massoni
Ieri alle ore 13:08
LEVIATAN… CARISSIMO… LA VERITA' E' TUTTA QUA !!! la+stirpe+del+serpente
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP
07:03+

+Serafino Massoni
non so come sarai "confezionato e impacchettato" con questa tua storia del serpente pene "LA VERITA' E' TUTTA QUA", per la VITA ETERNA... ma, quì nel NWO 666 alto tradimento: il SIGNORAGGIO BANCARIO, Regime Rothschild SpA Bildenberg: che poi sono i Farisei Massoni che hanno ucciso Gesù di Betlemme, io sono il BOIA di JHWH, mentre, Papa FRANCESCO è la Misericordia di JHWH, pazienza! Eppure Gesù Sapeva che tra quelli che lo seguivano, i più lo avevano preso per una specie di Servizio Sanitario Nazionale gratuito.. ed infatti la sua morale era così rigida, anche per quei fondamentalisti biblici che più di una volta lo hanno lasciato solo, ed anche lui non si fidava di loro, infatti parLava in PARABOLE! Ebbene, sorprendentemente Gesù ha detto: "chi non è contro di me, è per me!" perché Lui era consapevole che senza misericordia? Nessuno si sarebbe potuto salvare! ALLORA ALMENO, TU SMETTI DI FARE IL SACRILEGO BESTEMMIATORE!
Serafino Massoni
08:57
LEVIATAN… LA VERITA' TI SALVERA' !!! la+stirpe+del+serpente
Serafino Massoni
11:22
CARISSIMO LEVIATANO… TI HO DEDICATO QUESTO VIDEO https://youtu.be/qDNwjmTElTc



Alex Shafer https://www.youtube.com/channel/UCrgjklLjWNAt2_lDB5Yo_mg
Amazing job in YouTube rewind 2016!!!! Reconized so many Youtubers!

Unius LEVIATHAN King ad maiorem Dei gloriam

interesting: infatti, tu ti sei fatto così male: che, tu sei diventato addirittura un fantasma!! then, if you have a good memory? Besides, you should remember you, too, when: you have been raped from me the last time! interessante! allora, se, tu hai una buona memoria? poi, tu ti dovresti ricordare, anche, di quando: tu sei stato stuprato da me l'ultima volta! infatti, tu ti sei fatto così male: che, tu sei diventato addirittura un fantasma!
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP [ YouTube 666 Spotlight vs Leviatan kingdom ISRAEL ] CIA 666 UK bloccano la mia connessione chiavetta fastweb!
Unius LEVIATHAN King ad maiorem Dei gloriam

you are dead! In fact, you have become so bad that you have become even a ghost!
Leviathan kingdom vs 666 GENDER STOP [YouTube Spotlight 666 vs Leviathan kingdom ISRAEL] CIA 666 UK block my access key fastweb!

tu sei morto! infatti, tu ti sei fatto così male: che, tu sei diventato addirittura un fantasma!
Leviatan kingdom vs 666 GENDER STOP [ YouTube 666 Spotlight vs Leviatan kingdom ISRAEL ] CIA 666 UK bloccano la mia connessione chiavetta fastweb!
YouTube 666 Spotlight vs Leviatan kingdom ISRAEL
===============================

Italia: un’eutanasia chiamata tassazione

© flickr.com/ Guy Sie Opinioni 11:52 16.12.2016(aggiornato 12:11 16.12.2016) URL abbreviato Marco Fontana 0 4710 Durante la conferenza stampa per la presentazione dell’ultima Legge di Stabilità, Renzi aveva affermato che le tasse continuano ad andare giù. La riduzione delle tasse è strategica e decisiva. Vedo qualche autorevole Presidente del Consiglio che dice che le tasse non sono diminuite. Ma le tasse scendono, con buona pace di Monti, che ricordiamo per un altro segno di fronte ai dati della pressione fiscale. Aggiunse poi che c'era un periodo in cui con le spese per i terremoti aumentava il costo delle sigarette, con noi non è più così. euro con immagine dello Stivale © flickr.com/ Don Carlier L’Italia lascerà l’eurozona Purtroppo la realtà è molto diversa da quanto prospettato dall'ormai ex premier. Si sa perfettamente — perchè svelato da IBT — che per calcolare la percentuale di tassazione il Governo ha fatto figurare quei 10 miliardi dovuti al provvedimento degli 80 euro non come minori entrare, ma solo come alleggerimento fiscale. E in questo approccio menzognero si iscrive anche la frase sui terremotati: è vero, Renzi non ha aumentato il costo delle sigarette, ma intanto ha fatto crescere il debito dell'Italia. Juncker tuonava: Sono del parere che bisognerà, come saggezza vuole, che noi prendiamo in considerazione il costo dei terremoti e dei rifugiati. Ma il costo addizionale legato ai migranti e ai terremoti per l'Italia è dello 0,1% del Pil, quando l'Italia ci aveva promesso di arrivare ad un deficit dell'1,7% nel 2017 e ora ci propone un deficit del 2,4% a causa dei terremoti e dei rifugiati. Pare evidente: l'aumento del rapporto deficit/Pil è totalmente scollegato dai costi del terremoto, essendo invece un ennesimo artificio contabile. La pressione fiscale resta più o meno la stessa, ma la velenosa eredità passa alle generazioni future, se mai ve ne saranno. Euro © Fotolia/ Eyetronic Euro In particolare c'è un nodo che resta da sciogliere: le clausole di salvaguardia, che anche nella Legge di Stabilità di quest'anno vengono fatte slittare al prossimo, e che prevedrebbero un aumento dell'Iva ordinaria dal 21 al 22%. La senatrice Maria Cecilia Guerra, in un pezzo uscito sull'Huffington Post, smaschera Renzi: Con i decreti dell'estate 2011 il governo Berlusconi dispone una copertura a futura memoria, assistita da una clausola di salvaguardia: se il governo (il governo che verrà) non troverà, entro il 30 settembre 2012, 20 miliardi attraverso i tagli al sociale ipotizzati da una improbabile delega fiscale-assistenziale, i soldi, già iscritti in bilancio come entrata, si dovranno trovare con un taglio lineare di tutte le agevolazioni fiscali, oppure con un aumento delle aliquote delle imposte indirette, incluse le accise. E inoltre: Il governo Letta riuscirà a posticipare di qualche mese, il previsto aumento dell'Iva ordinaria, dal 21 al 22%, che scatterà a ottobre 2013. Le bandiere dell'Italia e dell'UE © Foto: Andrea Pavanello Renzi si dimette, ma il bello deve ancora cominciare Con la legge di stabilità 2014 lascia però in eredità al governo Renzi una clausola di salvaguardia con cui si dispone che, qualora la spending review non raggiunga gli obiettivi previsti, rispettivamente per 3 miliardi di euro per l'anno 2015, 7 miliardi per l'anno 2016 e 10 miliardi a decorrere dal 2017, si faccia fronte con una diminuzione delle detrazioni e delle agevolazioni vigenti (tax expenditures). Arrivando ai giorni nostri, la senatrice spiega: Il governo Renzi, con la legge di stabilità per il 2015, sterilizza l'operare della clausola di salvaguardia ereditata per il 2015, e la riduce di circa 3 miliardi per gli anni successivi, ma al tempo stesso, introduce una clausola di salvaguardia, aggiuntiva, a copertura delle misure intraprese, che consiste in un incremento automatico delle aliquote Iva e delle accise, che può essere evitato con interventi di revisione della spesa, per 12,8 miliardi nel 2016, 19,2 miliardi nel 2017 e 22 miliardi dal 2018. La morale della favola è che oltre ad aver portato al 2,4% il rapporto deficit/Pil (inizialmente previsto in un più rassicurante 1,7%), Renzi è riuscito pure a moltiplicare il costo delle clausole di salvaguardia, passando infatti dai 20 miliardi di Berlusconi — nel pieno dell'offensiva internazionale sullo spread — ai 54 miliardi che dovrebbero essere restituiti ora, pur in una fase di maggiori entrate dovute alla piccola ripresa, partita non certo grazie al Governo, ma alla congiuntura internazionale. Le percentuali fornite dall'ex premier ci lasciano, dunque, molto perplessi. Proprio in questi giorni lancia un grido d'allarme anche la Cgia di Mestre, che tramite il coordinatore dell'Ufficio studi Paolo Zabeo sottolinea come al lordo dell'operazione bonus di Renzi la pressione fiscale ufficiale in Italia sia stata pari al 43,7%. Tuttavia, il peso complessivo che il contribuente onesto sopporta è di fatto superiore, toccando la quota record del 50,2%. La pressione fiscale è data infatti dal rapporto tra l'ammontare complessivo del prelievo (imposte, tasse, tributi e contributi previdenziali) e il Prodotto Interno Lordo, che si riferisce alla ricchezza prodotta in un anno non solo dalle attività regolari, ma anche dagli affari "sommersi" e addirittura da quelli illegali, consistenti in uno scambio volontario tra soggetti economici (contrabbando, prostituzione, traffico di stupefacenti). Insomma, in Italia la popolazione ha sempre rifiutato l'idea stessa di eutanasia, ma intanto l'economia muore di quella praticata, suo malgrado, dalla classe politica.
https://it.sputniknews.com/opinioni/201612163797295-italia-tasse-tassazione/

====================

Ad Aleppo terminata l'operazione sull'evacuazione dei ribelli che si sono arresi

© REUTERS/ Abdalrhman Ismail Mondo 12:23 16.12.2016(aggiornato 12:27 16.12.2016) URL abbreviato 0 45 0 0 L'operazione relativa al ritiro dei ribelli che hanno deposto le armi da quartieri orientali di Aleppo è stata completata, riporta il Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria. "E' terminata l'operazione del Centro russo per la riconciliazione sul ritiro dai quartieri orientali di Aleppo dei ribelli e delle loro famiglie," — si legge nel comunicato. Si osserva che il Centro russo per la riconciliazione ha evacuato da Aleppo più di 4.500 ribelli e 337 feriti. Complessivamente durante l'operazione sono state portate fuori da Aleppo est 9.500 persone.
https://it.sputniknews.com/mondo/201612163797626-Siria-Russia/

====================



Sputnik ItaliaTutte le edizioni Log inRegistrazione 12:35 16 Dicembre 2016 Home Mondo Italia Politica Economia Opinioni Multimedia Blogs Ricerca Tutte le notizie Pullman per l'evacuazione dei ribelli da Aleppo est 12:23 16.12.2016 0 70 Ad Aleppo terminata l'operazione sull'evacuazione dei ribelli che si sono arresi L'operazione relativa al ritiro dei ribelli che hanno deposto le armi da quartieri orientali di Aleppo è stata completata, riporta il Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria. Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan 11:58 16.12.2016 0 93 Siria, Putin offre contributo a crisi: colloqui di pace ad Astana Accordo con presidente turco Erdogan: serve mediare tra parti in conflitto nel Paese. Vladimir Putin e Barack Obama al G20 di Hangzhou 11:27 16.12.2016 2443 Consigliere di Obama svela retroscena dell'incontro del presidente USA con Putin al G20 Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha ricordato a Putin la "protezione del processo elettorale" nell'incontro con il capo di Stato russo a margine del G20 di settembre nella città cinese di Hangzhou, ha dichiarato in onda alla MSNBC il consigliere di Obama sulla politica estera Ben Rhodes. La visita di Putin in Giappone 11:00 16.12.2016 1165 Russia-Giappone, grande passo avanti nella cooperazione e investimenti Tra gli impegni di cooperazione quello tra Gazprom e Mitsubishi. Aleppo 10:35 16.12.2016 2191 Aleppo, questione evacuazione al centro trilaterale a Mosca 27/12 L'evacuazione della città siriana di Aleppo sarà al centro riunione trilaterale tra Russia, Turchia e Iran, che si svolgerà a Mosca il 27 dicembre. Hacker 10:07 16.12.2016 7573 Da CNN appello shock: rispondere ad attacchi informatici con sanzioni e blackout di Mosca Washington ha molte opportunità per rispondere agli attacchi hacker russi, cercherà azioni più efficaci, ritiene il corrispondente capo per la sicurezza nazionale Jim Sciutto. Autunno in Crimea 09:46 16.12.2016 5242 Usa, Dipartimento di Stato torna a sconsigliare viaggi in Crimea e est Ucraina I viaggi in Crimea e nell’Ucraina dell’est sono sconsigliati ai cittadini degli Stati Uniti a causa della situazione di instabilità nella regione. Le isole Curili 09:22 16.12.2016 41079 Putin dice basta al “ping-pong” tra Russia e Giappone sulle Isole Curili La Russia ed il Giappone dovrebbero metter fine alla contesa territoriale sulle isole Curili e concordare una soluzione definitiva a questo problema nell'interesse di entrambi i Paesi, ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin. Evacuazione dei civili da Aleppo est 09:11 16.12.2016 0 443 Aleppo, evacuate quasi 6500 persone nelle prime 24 ore da inizio operazioni Lo ha rivelato il Centro di riconciliazione del ministero della Difesa russo. Mosca 23:46 15.12.2016 2650 Russia, Meshkov: non stupisce che a Bruxelles non abbiano parlato di sanzioni Mosca non si aspettava che al vertice UE di Bruxelles fossero discusse le sanzioni contro la Russia. Lo ha dichiarato oggi il vice ministro degli Esteri Alexej Meshkov in un’intervista con i media russi. Estonia 23:20 15.12.2016 0 182 L’Estonia non modificherà la sua quota migranti per il 2017 Il governo estone ha lasciato invariata la quota migranti per il 2017 allo 0,1% della popolazione residente, ovvero 1.317 persone. Lo ha reso noto oggi l’ufficio stampa del Consiglio dei Ministri. La sede della Duma Statale della Federazione Russa 23:01 15.12.2016 1626 Il Parlamento russo offre cooperazione alla Libia La Duma di Stato ha suggerito ai parlamentari libici di attivare dei canali di comunicazione reciproca permanenti, creando un gruppo parlamentare dedicato. Lo ha dichiarato il presidente della Duma Vyacheslav Volodin. Parlamento Europeo 22:47 15.12.2016 1684 Per il Parlamento europeo l’Ucraina non farà parte dell’UE La richiesta di adesione dell'Ucraina all’UE non sarà presa in considerazione. Lo ha dichiarato il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz. Soldati americani in Lituania 22:22 15.12.2016 8879 Gli USA mandano in Europa dell’est la stessa divisione che ha combattuto Hitler I preparativi per il trasferimento in Europa orientale della terza brigata della quarta divisione di fanteria dell'esercito americano sono «più di una ventata di Guerra fredda». Lo ha scritto il quotidiano Merkur. Aleppo 22:00 15.12.2016 31202 Siria, sgomberati tutti i quartieri di Aleppo occupati dai terroristi L’esercito governativo ha portato a termine la liberazione dei distretti orientali di Aleppo dai terroristi. Lo ha dichiarato il capo della direzione operativa dello stato maggiore delle forze armate russe generale Viktor Poznikhir. Vladimir Putin e Bashar al-Assad 21:42 15.12.2016 3501 Siria, politologo: Assad non è un burattino nelle mani di Mosca Il fatto che Bashar al-Assad continui a combattere nonostante l’ambasciatore russo abbia annunciato la tregua ad Aleppo dimostra che il regime di Damasco non è manovrato da Mosca. Lo ha dichiarato a Das Erste il politologo Markus Kaim. Spagna 21:31 15.12.2016 0520 La Spagna non vuole perdere il mercato russo e le aziende si trasferiscono in Russia Diverse aziende spagnole per non perdere la loro posizione sul mercato russo hanno deciso di spostare la produzione in Russia. Lo ha dichiarato la rappresentante per il commercio russo in Spagna Galina Kurochkina in un’intervista a RIA Novosti. Missile intercontinentale russo Bulava (foto d'archivio) 21:17 15.12.2016 2638 Russia avvertirà USA su test di missili balistici intercontinentali entro 24 ore Attraverso il Centro Nazionale per la riduzione del rischio nucleare, la Russia avvertirà gli Stati Uniti del previsto lancio di prova dei missili balistici intercontinentali e dei missili balistici dei sottomarini entro e non oltre 1 giorno. Spazio 20:54 15.12.2016 2329 Scienziati russi vogliono trasformare gli astronauti in cyborg I ricercatori russi si occuperanno di lavorare sul perfezionamento delle capacità umane per i voli interplanetari con lo scopo di garantire la completa sicurezza dell'equipaggio, ha segnalato oggi il quotidiano Izvestia riferendosi al direttore dell'Istituto per le questioni di Biomedicina dell'Accademia Russa delle Scienze Oleg Orlov. Vladimir Putin 20:32 15.12.2016 0410 Huffington Post rileva aumento della popolarità di Putin tra i repubblicani USA L'indice di gradimento dei repubblicani americani è nel suo complesso salito di 56 punti a partire dal 2014, scrive l'Huffington Post. Numero uno di Gazprom Alexey Miller 20:01 15.12.2016 9516 Gazprom non si fida della Commissione Europea Gazprom mette in guardia da possibili prelievi di gas non autorizzati da parte dell'Ucraina, con conseguente interruzione del transito verso l'Europa. Gente passa vicino alla sede di Yahoo 19:39 15.12.2016 1120 Yahoo sotto attacco: hackerate informazioni di un miliardo di utenti Yahoo ha rivelato una nuova violazione dei sistemi di sicurezza che mette a rischio potenzialmente i dati di oltre un miliardo di utenti. Missile Topol 19:12 15.12.2016 41191 Russia, possibile conversione a fini civili dei missili Topol Un nuovo missile vettore per scopi civili potrebbe essere progettato sulla base del missile balistico intercontinentale ‘Topol’ . Lo ha dichiarato oggi il comandante delle Forze Missilistiche Strategiche generale Sergej Karakaev. Iraqi soldiers and journalists walk in the damaged ancient site of Nimrud, which destroyed by the Islamic State militants, some 19 miles (30 kilometers) southeast of Mosul, Iraq, Wednesday, Nov. 16, 2016. 18:47 15.12.2016 0 213 Mosul, sfollate oltre 100 mila persone da inizio operazione di liberazione da Daesh Oltre 100 mila persone sono state sfollate dall'inizio dell'operazione militare per liberare la città di Mosul avviata a metà ottobre. Paolo Gentiloni e Sergey Lavrov 18:43 15.12.2016 101001 Restano le sanzioni, ma il G7 di Taormina potrebbe ritrovare la Russia Il centro stampa di MIA Rossiya Segodnya ha ospitato la videoconferenza Roma-Mosca sul tema "L'Italia dopo il referendum: conseguenze per il paese e l'Unione Europea". Carter Page 18:16 15.12.2016 1175 USA, Tillerson al dipartimento di stato migliorerà le relazioni Washington-Mosca Il principale concorrente per la carica di segretario di Stato Rex Tillerson porterà le relazioni tra Mosca e Washington ad un nuovo livello. lo ha dichiarato l'ex consigliere del presidente eletto Donald Trump Carter Page in un'intervista esclusiva con RT. Dimostranti antirussi ad Istanbul 17:44 15.12.2016 181256 Chi è il regista delle manifestazioni islamiste antirusse in Turchia? Un certo numero di organizzazioni turche per i diritti umani e sociali ha accolto la notizia della liberazione di Aleppo con manifestazioni di protesta davanti al Consolato Generale russo di Istanbul. Yars 17:12 15.12.2016 51365 Russia, ecco come viene caricato un missile da 40 tonnellate sulla rampa di lancio Il ministero della Difesa ha pubblicato un video che mostra come viene caricato un missile balistico RS-24 Yars sulla rampa di lancio. Per saperne di più Notizie Le ultimeLE PIÙ LETTELE PIÙ DISCUSSE 12:23Ad Aleppo terminata l'operazione sull'evacuazione dei ribelli che si sono arresi 11:58Siria, Putin offre contributo a crisi: colloqui di pace ad Astana 11:27Consigliere di Obama svela retroscena dell'incontro del presidente USA con Putin al G20 11:00Russia-Giappone, grande passo avanti nella cooperazione e investimenti 10:35Aleppo, questione evacuazione al centro trilaterale a Mosca 27/12 Tutte le notizie Multimedia FotoVignetteInfografica Il Giappone si prepara ad accogliere Putin Dietro le quinte della visita di Putin in Giappone Seguici FacebookTwitter Archivio 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 171819202122232425262728293031 Mondo Italia Politica Economia Opinioni Zinoviev Club Multimedia Foto Infografica Vignette Sputnik Su di Noi Condizioni di utilizzo Сontatti © 2016 Sputnik. Tutti i diritti riservati
https://it.sputniknews.com/archive/
======================

Mar Cinese Meridionale: caccia cinesi intercettano aereo-spia americano

© Foto: Public domain Mondo 18:53 19.05.2016(aggiornato 20:53 19.05.2016) URL abbreviato 133848432 I caccia dell’aeronautica miliare cinese hanno intercettato un aereo-spia americano in volo sulle acque internazionali del Mar Cinese Meridionale. Lo ha reso noto l’agenzia Reuters. Il Pentagono ha definito le azioni dei due caccia J-11 dell'aeronautica militare cinese "pericolose". Il dipartimento della Difesa USA ha inoltre evidenziato che l'aereo-spia americano stava svolgendo "un pattugliamento di routine". L'incidente è avvenuto nello spazio aereo internazionale. Sarà in seguito discusso tra Washington e Pechino attraverso canali diplomatici e militari. La tensione nel Mar Cinese Meridionale è cresciuta da quando la Cina ha iniziato a costruire isole artificiali in quella regione. I paesi vicini, come le Filippine, l'Australia, il Vietnam e perfino gli USA, temono che la Cina possa installare sulle isole dei sistemi anti-missile. Con il pretesto di garantire la sicurezza della navigazione internazionale il Pentagono ha inviato nella regione le sue navi militari, irritando Pechino. Ricco di giacimenti di petrolio e di gas il Mar Cinese Meridionale è oggetto di contese sui confini tra Cina, Taiwan, Vietnam, Malesia, Filippine e Brunei. Il volume totale dell'attività commerciale nella regione raggiunge i 5 trilioni di dollari annui.
https://it.sputniknews.com/mondo/201605192716100-cina-usa-caccia/
==========================

Chi è il regista delle manifestazioni islamiste antirusse in Turchia?

© Ruptly. Mondo 17:44 15.12.2016URL abbreviato 181256028 Un certo numero di organizzazioni turche per i diritti umani e sociali ha accolto la notizia della liberazione di Aleppo con manifestazioni di protesta davanti al Consolato Generale russo di Istanbul. I dimostranti scandivano slogan antirussi, contro l'Iran e contro il legittimo governo siriano. L'edizione turca di Sputnik ha cercato di capire chi e per quale scopo sia dietro queste attività. Le proteste si svolgevano sullo sfondo di un rafforzamento delle misure di sicurezza adottate dalle forze speciali della polizia turca. Il portavoce del Consolato Generale russo di Istanbul Sergey Losev ha confermato a Sputnik lo svolgimento delle manifestazioni di protesta, osservando allo stesso tempo come la missione diplomatica fosse tenuta sotto stretta sorveglianza dalle forze di polizia turche. ​ Secondo le fonti dell'agenzia, una delle manifestazioni era organizzata da due movimenti per i diritti: l'associazione per i diritti umani e la solidarietà con gli oppressi (Mazulum-Der) e l'associazione per la difesa della libertà di espressione e al diritto all'istruzione (Özgür-Der). La prima organizzazione si concentra sulla difesa delle forze islamiste e nazionaliste turche, la seconda supporta i cosiddetti islamisti moderati. Il governo lascia fare Secondo un membro di spicco del Partito Repubblicano all'opposizione Ali Özgündüz, le proteste sono state organizzate con il placet e il patrocinio delle autorità turche. La maggior parte dei dimostranti erano militanti dei gruppi jihadisti radicali e nazionalisti locali. "Questa tesi è spiegabile in un altro modo: in altre situazioni simili la polizia usa i cannoni ad acqua e gas lacrimogeni contro i dimostranti, mentre in questo caso ha permesso di radunarsi e manifestare tranquillamente non solo non intervenendo, ma in un certo senso garantendo la sicurezza dei manifestanti," — ha affermato il deputato. Rabbia anti-russa L'argomento Aleppo per la Turchia è delicato, pertanto queste manifestazioni devono essere viste come un messaggio secondo cui la società turca è preoccupata per gli sviluppi futuri dopo la liberazione della città, ha riferito a Sputnik una fonte che ha chiesto di restare nell'anonimato. L'analista Ali Ergin Demirhan, studioso delle attività dei movimenti jihadisti in Turchia, ha suggerito che le manifestazioni spacciate come umanitarie e in difesa dei diritti umani possano far parte di una campagna a sostegno del fondamentalismo. "Si può dire che i partecipanti a queste proteste si sentono coinvolti nel conflitto siriano. Non sono motivati da un senso di solidarietà e sostegno tra i popoli, ma dalla mentalità dell'invasore e dalla voglia di vincere in un conflitto", — afferma l'esperto.
https://it.sputniknews.com/mondo/201612153794199-Aleppo-Iran-Siria-Jihad-Istanbul-Russia/
====================

"Grazie all'M-346, possiamo addestrare i nostri piloti in modo realistico, accrescendo le loro abilità in volo nell'affrontare le minacce e condurre al termine le missioni assegnate", ha spiegato il maggiore Erez. "All'inizio i piloti apprendono come ingaggiare un singolo aereo nemico, poi si addestrano nel combattimento aria-aria contro caccia multipli e ad affrontare i missili terra-aria posseduti dagli Hezbollah, dalla Siria e dall'Iran. Adesso, dopo sei mesi di addestramento con i nuovi caccia, se ordino loro di abbattere un aereo, essi sanno cosa fare. In termini di strike aria-terra, possono localizzare un obiettivo e bombardarlo in maniera standard".

Nel prossimo stage addestrativo con gli M-346 di Alenia Aermacchi, i piloti israeliani affronteranno scenari di guerra ancora più complessi. "Ci addestreremo a un ampio ventaglio di missioni — ha concluso Erez — come intercettare un aereo passeggeri sequestrato o jet siriani che sono venuti a bombardare Tel Aviv; saranno simulati attacchi a lungo raggio che impongono tempi di volo prolungati per colpire bersagli che sono molto distanti e rientrare poi sani e salvi". Aermacchi M-346, denominato dagli israeliani Lavi (leone in ebraico). © flickr.com/ Andrew-M-Whitman Aermacchi M-346, denominato dagli israeliani "Lavi" (leone in ebraico). Denominato dagli israeliani "Lavi" (leone in ebraico), l'Alenia Aermacchi M-346 è il velivolo da addestramento "più avanzato oggi disponibile sul mercato ed è l'unico al mondo concepito appositamente per i piloti destinati ai velivoli militari ad alte prestazioni di ultima generazione", come affermano i manager dell'azienda del gruppo Finmeccanica. "Per la sua flessibilità, esso può essere configurato come un accessibile advanced defence aircraft per ruoli operativi. Il Sistema integrato d'addestramento (ITS) dell'M-346, oltre al velivolo, comprende anche un esaustivo Ground Based Training System (GBTS), che permette all'allievo pilota di familiarizzare con le procedure e anticipare a terra le attività addestrative che poi svilupperà in volo". Così i cadetti IAF possono prepararsi all'utilizzo delle sofisticate tecnologie presenti a bordo dei cacciabombardieri delle principali forze aeree internazionali (F-15, F-16, Eurofighter, Gripen, Rafale, F-22, ecc.) e di quelli di "quinta generazione" come i Lockheed Martin F-35A Joint Strike Fighter, i cui primi esemplari saranno consegnati all'aeronautica israeliana entro la fine del 2016. I "Lavi" però non sono solo caccia-addestratori: armati con bombe e missilipossono essere convertiti anche per attacchi contro obiettivi terrestri e navali. Sono gli stessi produttori italiani a rilevare la portata altamente distruttiva dell'M-346. Lockheed Martin F-35A. © flickr.com/ Marines Lockheed Martin F-35A. "Dall'inizio del programma — spiega Alenia — il velivolo è stato concepito con l'aggiunta di capacità operative, con l'obiettivo di fornire un aereo da combattimento multiruolo molto capace, particolarmente adatto per l'attacco a terra e di superficiecompreso il CAS (Close Air Support), COIN (COunter INsurgency) o anti-nave, nonché le missioni di polizia aerea". Oltre alla produzione nel proprio stabilimento di Venegono Superiore (Varese), Alenia Aermacchi cura parte della logistica e le attività di manutenzione e riparazione degli M-346 nel Ground Training Center realizzato nella base di Hatzerim da due aziende leader del complesso militare industriale israeliano, Elbit Systems e IAI — Israel Aircraft Industries. Elbit Systems ha pure sviluppato una parte dei simulatori di volo e i software dei "Lavi" che consentono ai piloti di esercitarsi alla guerra elettronica, all'individuazione delle installazioni radar nemiche e all'uso di sistemi d'arma avanzati. L'azienda ha pure messo a punto i futuristici elmetti da combattimento Targo per gli allievi piloti: essi forniscono immagini complete e a colori sia nelle missioni diurne che notturne, consentendo una ricognizione "immediata e intuitiva" di un velivolo alleato, nemico o ignoto e dello scenario aereo, terrestre o marittimo in cui si dovrà operare. La decisione del governo israeliano di sottoscrivere un accordo preliminare con Alenia Aermacchi per l'acquisto di 30 caccia M-346 risale al febbraio 2012. Il prototipo del "Lavi" fu presentato ufficialmente il 23 marzo 2014 nel corso di una cerimonia a Venegono Superiore, alla presenza di alti ufficiali del ministero della Difesa e dell'aeronautica israeliana. I primi due caccia furono consegnati all'IAF nel luglio 2014, proprio quando le forze armate israeliane erano impegnate nella sanguinosa operazione "Bordo protettivo" nella striscia di Gaza. Alenia Aermacchi si è impegnata a consegnare i restanti esemplari degli M-346 alle Tigri volanti del 102° squadrone dell'Aeronautica d'Israele entro la fine del 2016.
https://it.sputniknews.com/mondo/20150802870612/

Cina mostrerà sua arma segreta che fa paura agli USA alla parata militare della Vittoria
  Le armi che la Cina ha tenuto segrete per molti anni verranno mostrate per la prima volta in pubblico domani, scrive il “Financial Times” riferendosi ad analisti militari cinesi. Il missile balistico anti-nave a medio raggio DF-21D può raggiungere una velocità 10 volte superiore a quella del suono, divenendo invulnerabile ai sistemi di difesa anti-missile. Gli Stati Uniti percepiscono il razzo come un'arma che minaccia direttamente il loro potenziale navale, scrive il "Financial Times". Come previsto, il missile balistico DF-21D, "Vento dell'Est", soprannominato "il killer delle portaerei" verra trasportato attraverso il centro di Pechino durante la sfilata dedicata al 70° anniversario della vittoria nella Seconda Guerra Mondiale. Gli esperti militari ritengono che il missile sia in grado di cambiare l'equilibrio delle forze nella regione. Da tutto il mondo seguono le notizie sul missile "DF-21D". Il ministero della Difesa Nazionale della Cina per la maggior parte del tempo ha mantenuto il più stretto riserbo per la sua nuova arma, solo nel 2011 ha confermato che il DF-21D si trovava in fase di sviluppo. Secondo gli analisti militari occidentali, il missile dalla gittata di 900-1.500 chilometri, può raggiungere una velocità 10 volte superiore a quella del suono, divenendo invulnerabile ai sistemi di difesa anti-missile, scrive il giornale. Alla parata militare di Pechino prenderanno parte 12mila soldati delle forze armate cinesi, e 500 mezzi militari. Gli ospiti stanno gia arrivando a Pechino. Ieri è arrivato in Cina il presidente ceco Milos Zeman, mentre oggi è giunto il presidente russo Vladimir Putin. Oggi gli ospiti hanno preso parte ad una cena con il presidente Xi Jinping in onore dei capi delle delegazioni straniere arrivate a Pechino per le celebrazioni.
https://it.sputniknews.com/mondo/201509021082024/

===============

A Torino apre il Centro di rappresentanza della DNR
  Il giorno 14 dicembre a Torino è stato inaugurato il primo Centro di rappresentanza della Repubblica Popolare di Donetsk in Italia. È il secondo Centro di rappresentanza della DNR aperto in Europa. Il primo, nella Repubblica Ceca, è stato inaugurato nel settembre di quest’anno. Un evento simbolico, una tappa importante nel cammino d'indipendenza della DNR verso la costruzione delle proprie istituzioni repubblicane, non solo sul proprio territorio ma ora anche all'estero, in modo particolare verso l'Europa. Donbas al voto. © Sputnik. Maksim Blinov In DNR e LNR le primarie si svolgono senza incidenti È l'ennesima riprova del costante consolidamento della Repubblica autoproclamata. La DNR regge ormai un'amministrazione operativa, rilascia passaporti, targhe e patenti.. ha costituito un proprio esercito, nel mese di ottobre ha organizzato le elezioni primarie amministrative che hanno visto una straordinaria partecipazione popolare. Tutta la manifestazione si è svolta nel miglior dei modi. Un grande applauso ha seguito il taglio del nastro che finalmente sanciva l'apertura del Centro di rappresentanza. Luca Bertoni, Maurizio Marrone, Palmarino Zoccatelli, Eliseo Bertolasi, Ginmatteo Ferrari. © Foto: fornita da Eliseo Bertolasi Luca Bertoni, Maurizio Marrone, Palmarino Zoccatelli, Eliseo Bertolasi, Ginmatteo Ferrari. Tra i numerosi partecipanti all'evento non potevano mancare anche personalità politiche della scena torinese: Gianna Gancia capogruppo regionale della Lega Nord, Gilberto Pichetto capogruppo regionale di Forza Italia e Augusta Montaruli dirigente nazionale di Fratelli d'Italia. Allo stesso modo erano presenti una rappresentanza dell'Associazione Veneto-Russia, il vice presidente Palmarino Zoccatelli e dell'Associazione Lombardia-Russia, il vice presidente Gianmatteo Ferrari e il segretario Luca Bertoni. Maurizio Marrone, un giovane avvocato, capogruppo di Fratelli d'Italia — Alleanza Nazionale in Consiglio Regionale del Piemonte, recatosi sul posto per valutare la situazione in DNR con i propri occhi, senza il timore di mettersi in gioco in prima persona, ha gentilmente rilasciato l'intervista a Sputnik Italia: Sebastopoli, Crimea © Sputnik. Vasiliy Batanov Visita dei consiglieri regionali italiani in Crimea può diventare un caso diplomatico — Sono l'unico consigliere regionale italiano che fino ad ora si è recato di persona nel Donbass. Sono stato invitato a Donetsk in qualità di osservatore internazionale alle primarie che si sono tenute nella DNR all'inizio di ottobre. A Donetsk con i miei occhi ho visto la distruzione dovuta ai colpi dei mortai dell'esercito ucraino contro le abitazioni civili del quartiere dell'Aeroporto, il monastero femminile di Sant'Iversky raso al suolo, le lapidi con peluche dedicate ai bambini uccisi dai bombardamenti nel quartiere di Oktyabrsky, ho sentito l'artiglieria e le armi leggere di Kiev martellare senza sosta il villaggio di Spartak.. Ho visto un egual livello di distruzione anche nella Repubblica Popolare di Lugansk (LNR). È arrivata l'ora di informare l'opinione pubblica italiana su questa guerra già costata la vita a migliaia di cittadini del Donbass, uccisi solo per aver rifiutato con un referendum l'assimilazione nella nuova Ucraina, quella nata dal colpo di stato di Maidan filo UE e filo-NATO, non disposti a perdere la propria identità culturale e linguistica. — Quali saranno le funzioni del centro di rappresentanza della DNR? Paramilitari del battaglione ucraino Azov nel Donbass © AFP 2016/ Genya Savilov In Brasile fermata rete reclutatori neonazisti per combattere nel Donbass con forze Kiev — La missione del Centro di rappresentanza è semplice: costruire il percorso per il definitivo riconoscimento internazionale della Repubblica Popolare di Donetsk, un percorso che passa dalle relazioni diplomatiche con le istituzioni italiane, dalle collaborazioni che siamo pronti a realizzare nel mondo della cultura e delle università, fino ai ponti che vogliamo costruire con l'imprenditoria italiana interessata a stringere partnership produttive e commerciali con la DNR. Parliamo di una regione storicamente molto ricca per le sue miniere di carbone e per il suo complesso industriale metallurgico. Sono tanti i settori produttivi in cui la rinascita economica del Donbass, può offrire valide opportunità d'investimento alle nostre imprese, a partire da quelle, e sono moltissime, ingiustamente colpite nell'export dalle sanzioni economiche contro la Federazione Russa firmate dalla UE e sottoscritte dal governo italiano. — Non temete ora delle reazioni di ostilità? La delegazione degli imprenditori veneti a Donetsk © Foto: fornita da Eliseo Bertolasi Imprenditori veneti nel Donbass — Sì! Ci sarà chi ci accuserà di separatismo o addirittura di terrorismo per questa iniziativa, come già capitato per le missioni diplomatiche in Crimea, ma non ci interessa, si va avanti! Il posto di chi crede nella difesa della sovranità dai poteri forti atlantisti è al fianco delle Repubbliche del Donbass e i risultati delle recenti grandi votazioni, dalla Brexit, alle presidenziali USA, fino al referendum italiano, ci dimostrano che il vento sta cambiando.
https://it.sputniknews.com/opinioni/201612153792563-centro-rappresentanza-dnr-a-torino-ucraina-italia/
=====================

La vergognosa setta di Stato chiamata Forteto
  La vicenda Forteto, comunità dove per più di trent’anni minorenni affidati a Rodolfo Fiesoli, capo della struttura, hanno subito abusi sessuali e maltrattamenti, non è conclusa. I carnefici sono a piede libero e la cooperativa è tuttora aperta. I gravissimi fatti accaduti nella cooperativa agricola di Vicchio in Toscana sono vergognosi, come è vergognoso il silenzio del governo. Molti personaggi politici, fra cui lo stesso Renzi sono passati dal Forteto e hanno avuto contatti diretti con la setta, di cui i protagonisti sono in libertà, compreso Fiesoli, detto "il profeta". Nel silenzio più totale dei media italiani su un caso a dir poco eclatante, i giornalisti Duccio Tronci e Francesco Pini hanno scritto il libro inchiesta "Setta di Stato". Ebbene, che interessi ci sono dietro il Forteto? Perché il governo non ha commissariato la struttura nonostante la mozione delle opposizioni? Quanti anni bisogna attendere ancora per rendere giustizia a tutte le vittime della setta? Per avere il punto della situazione Sputnik Italia ha raggiunto direttamente il giornalista Duccio Tronci, autore di "Setta di Stato". — Duccio, raccontaci a che stadio si trova il caso Forteto? — Ci sono due aspetti. Da un lato c'è la vicenda giudiziaria che si avvicina al secondo grado di giudizio, il 26 aprile comincia il processo d'appello al tribunale di Firenze. Il tribunale ha già fissato anche la data della sentenza per il 17 maggio. Ovviamente la difesa cerca di far scagionare i propri clienti, ma il problema è legato ai reati che subiscono la prescrizione. Molti dei reati commessi al Forteto, che ha iniziato la sua attività negli anni '70, sono finiti in prescrizione, molte persone non si sono potute costituire parte civile al processo nonostante abbiano subito abusi. La sentenza d'appello ci sarà a maggio. C'è da vedere che ne sarà in futuro della cooperativa, la quale è attiva ancora oggi. Il problema più serio è che ancora oggi la gran parte delle persone protagoniste dei fatti per cui sono state emesse le condanne, sono tuttora dentro al Forteto e vi lavorano. Il premier italiano Matteo Renzi © AFP 2016/ Governo italiano: scelte sbagliate e conti salati — Fiesoli, detto "il Profeta" è a piede libero? — Fiesoli è a piede libero, ma da quanto risulta pare essere l'unico a non vivere dentro il Forteto. Quasi tutti gli altri condannati vivono al Forteto, molti di loro guidano linee produttive all'interno del caseificio. La cosa più clamorosa è che molto spesso sono a stretto contatto con alcune persone che li hanno denunciati. Quindi le persone che denunciarono questi fatti e che lavorano ancora alla cooperativa sono a contatto con i loro carnefici. È imbarazzante anche il fatto che ancora oggi 4 membri su 5 del cda del Forteto abbiano testimoniato a favore di Fiesoli al recente processo. — Com'è possibile che la cooperativa sia ancora aperta dopo questi scandali? — La cooperativa è ancora aperta, perché non è stato fatto quello che si sarebbe dovuto fare, cioè commissariare la struttura. Nel 2013 c'era stata un'ispezione ministeriale al Forteto. Dopo che era stato arrestato Rodolfo Fiesoli si voleva capire com'era la situazione. Questi ispettori avevano fatto una relazione dove veniva fuori una serie di cose gravissime e delle anomalie dal punto di vista economico, a parte il problema degli abusi. Molti dipendenti della cooperativa non avevano i contributi previdenziali pagati. Nessuna delle persone che lavorava al Forteto percepiva uno stipendio. I lori stipendi venivano investiti in strumenti finanziari a loro insaputa. Alla fine gli ispettori chiedono il commissariamento del Forteto. All'epoca c'era il governo Letta, dopodiché Letta cade e arriva Renzi a Palazzo Chigi. Gli ispettori tornano al Forteto e fanno una relazione nella quale smentiscono gli ispettori precedenti. Un commissariamento sarebbe molto utile per separare la cooperativa dalla comunità, da un lato garantire la prosecuzione della produzione senza i legami però con quelli che sono i responsabili dei gravi fatti emersi. Copertina del libro Setta di stato © Foto: fornita da Duccio Tronci Copertina del libro "Setta di stato" — Oggi dai dati che possiedi, ci sono dei minori nella comunità e chi vive ora in quella struttura? — Ci sono tuttora persone che erano state affidate al Forteto e che ora sono cresciute. Dopo l'arresto del Fiesoli non ci sono più stati nuovi affidamenti. Entrare nel Forteto ha significato per queste persone affidarsi completamente a quella realtà. — Dopo più di 30 anni di abusi e diverse condanne, la struttura è tuttora aperta, Fiesoli e i suoi sono a piede libero. Secondo te perché il governo appoggia questa setta? Piazza Unità d'Italia a Trieste © Foto: L'Italia è fallita, solo i partiti non se ne accorgono — Possiamo sicuramente dire che c'è un ruolo ancora importante di Legacoop, la lega di tutte le cooperative, possiamo anche rilevare che l'ex presidente di Legacoop è stato per 10 anni Giuliano Poletti, adesso ministro del lavoro. Il governo ha mostrato grandissima ambiguità anche a luglio scorso, quando è stata presentata una mozione dell'opposizione alla Camera dei deputati per chiedere il commissariamento. Il governo si è presentato in aula sostenendo che non si può confondere la cooperativa con la comunità. Il governo ha detto che non si può penalizzare chi lavora. Questa è una vera e propria bufala, perché le sentenze del tribunale dicono proprio questo: cooperativa e comunità erano la stessa cosa. Il governo è titubante perché qualcuno si sente il dito puntato addosso. La cooperativa ha avuto appoggi diretti e indiretti da parte di esponenti dell'ex partito comunista, poi diventato Partito Democratico. Non si vogliono far emergere le responsabilità politiche in questa vicenda. — Diversi personaggi politici hanno fatto visita al Forteto, Renzi ha partecipato ad un evento assieme al Fiesoli, hanno avuto contatti con la cooperativa anche Di Pietro, D'Alema, la Regione Toscana. Ci saranno degli interessi dietro tutto questo evidentemente e non solo per il formaggio gratis. Putin e l'allora premier Letta il 26 novembre 2013 in occasione del bilaterale Italia/Russia a Trieste © Sputnik. Михаил Климентьев L’Italia resta una meta amata dai russi? — Esatto, purtroppo non si è riusciti a risalire ancora a questi interessi. Ci sono varie ipotesi. Per esempio che Fiesoli fosse il custode di un segreto inconfessabile che riguardava o la politica o i magistrati. Possiamo solo ipotizzare non avendo le prove. È vero, tantissimi politici sono passati dal Forteto. Il problema è che negli anni si è creato un sistema di accreditamento che ha fatto passare dal Forteto molte persone in maniera inconsapevole. Non lo dico per gettare acqua sul fuoco. Lo dico perché si è creato un sistema per cui si è data un'immagine positiva del Forteto e questa immagine è rimasta a prescindere dai fatti. Possiamo dire che i servizi sociali non facevano i dovuti controlli. La stessa cosa la facevano i politici. Ai vertici locali e fra i sindaci molti sapevano e non hanno fatto niente. Si sono difesi a vicenda chiudendosi in un provincialismo che però ha prodotto danni seri. — La stampa italiana non parla assolutamente di questo scandalo eclatante. Con questo tuo libro inchiesta che messaggio vorresti dare ai lettori e a tutti? — Purtroppo c'è una dura verità: non possiamo affidarci a nessun potere in questo Paese. Sia la politica, ma soprattutto la magistratura non hanno dato garanzie e non si sono messe dalla parte dei cittadini. Una persona comune che si è ritrova in questa situazione non ha avuto strumenti per quasi 40 anni per avere giustizia. Abbiamo assistito ad un blackout istituzionale. Questo ci ha spinto a scrivere il libro. Le vittime molto spesso vengono alla presentazione del nostro libro, perché sentono come se ci fosse una battaglia comune. La giustizia non si fa solo con le sentenze, che ci auguriamo non vengano ribaltate, ma anche facendo di tutto perché questi fatti non si ripetano mai più.
 https://it.sputniknews.com/opinioni/201604092442215-setta-di-stato-forteto/

Vivere nella setta Forteto, testimonianza di una vittima
  La cooperativa agricola Il Forteto, scenario per 38 lunghi anni di abusi sessuali e maltrattamenti, è tuttora aperta. Rimane un mistero come mai questa setta abbia ricevuto finanziamenti pubblici e abbia sempre operato indisturbata. Il Forteto è una cooperativa prospera con tanto di sito internet, visite guidate e formaggio venduto in giro per il mondo. Nel frattempo i carnefici sono a piede libero, compreso il capo della struttura, Rodolfo Fiesoli detto "il profeta", condannato in primo grado a 17 anni di reclusione. Che cosa significa vivere in una struttura chiusa dal resto del mondo e subire maltrattamenti? Come ricominciare a vivere dopo un'esperienza simile? Sputnik Italia ne ha parlato direttamente con una vittima della setta, Sergio Pietracito, presidente dell'Associazione vittime del Forteto, entrato nella struttura nel '78 all'età di 18 anni. — Sergio, tu hai vissuto 12 anni nel Forteto. Come puoi definire questa struttura? È una vera setta? Sergio Pietracito, presidente dell’Associazione vittime del Forteto © Foto: fornita da Sergio Pietracito Sergio Pietracito, presidente dell’Associazione vittime del Forteto — Sì, io la definisco setta, una delle peggiori, è una setta distruttiva. Avendoci vissuto ho visto che si trattava di una fortezza. Dopo 12 anni sono scappato e mi sono fatto una vita, ho raccolto anche tante storie delle persone che come me hanno vissuto nel Forteto. Tutte queste persone hanno confermato il mio pensiero, che è un dato di fatto: lì ci sono tutte le caratteristiche tipiche di una setta distruttiva, intendo l'allontanamento dalla famiglia di origine, la rottura con il mondo esterno e gli amici. Bisognava rinnegare la propria famiglia, ripudiarla e metterla alla gogna. Come prova di fedeltà tutti i giorni bisognava ripudiare le proprie origini e i propri affetti, i sentimenti. Era un modo per creare dei fanatici, tutti arrivavamo a dire della propria madre che era "un mostro". Alla fine si diventava dei soggetti pronti a fare qualsiasi cosa per il gruppo. — Le persone affidate alla struttura, compresi i bambini, non avevano alcun contatto con il mondo esterno. Si finiva rinchiusi quindi in un'altra realtà, in un incubo? — Era una struttura totalmente chiusa fino a quando non arriva la sentenza di Strasburgo nel 2000. C'è stato prima un processo concluso nel '85 con una condanna definitiva del Fiesoli e del Goffredi. Poi è arrivata una sentenza da parte della Corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo, del tutto ignorata dai media italiani. Ad una madre infatti era stato infatti impedito di vedere i propri figli e lei dopo aver fatto tutti i percorsi nei tribunali italiani si dovette rivolgere alla Corte europea e ha avuto ragione. Lo Stato italiano è stato condannato a risarcire questa madre. Di questa cosa se ne è parlato pochissimo. In Belgio invece si era mosso addirittura il ministro degli esteri. Questo scandalo finì sul primo canale belga. Prima di questa sentenza, le persone non potevano uscire al di fuori della struttura, dopo il 2000 per paura della setta di avere gli occhi europei puntati addosso, inizia una nuova strategia, che non era una vera apertura. A volte con le ultime generazioni di bambini si facevano delle uscite fuori porta. In realtà non cambiava nulla. Si trattava comunque di una setta che si adattava per sopravvivere. Bandiere dell'Italia e dell'UE © flickr.com/ www.davidbaxendale.com La vergognosa setta di Stato chiamata Forteto — Tu personalmente in questi 12 anni hai subito dei maltrattamenti nella struttura? — Il primo maltrattamento è stato l'allontanamento dalle persone a cui volevo bene, cioè la famiglia e la mia fidanzata. Avevo 18 anni quando sono entrato al Forteto, la mia fidanzata era una francese di Strasburgo, che era venuta più volte a trovarmi ma era stata cacciata con gli epiteti di troia e di puttana. Per me questa era già stata una violenza. Al Forteto le violenze erano anche sottili, come per esempio quando bisognava dare un segnale di fedeltà al gruppo, le chiamate al telefono venivano fatte con il vivavoce davanti a tutti. Se facevi trapelare un sentimento di attaccamento al passato venivi processato e messo alla gogna. Ci sono stati anche abusi sessuali, il sesso era permesso solo con persone dello stesso sesso. Pur essendo questa una cosa gravissima, la violenza principale era essere stati privati della vita a tutto tondo. Siamo stati privati dei valori di un mondo normale e di una vita semplice. Non potevamo avere una famiglia o un amico. Eri solo un soldato al servizio del regno del Fiesoli. Non sapevi come uscirne. — Molte persone decidevano di scappare come hai fatto anche tu. Come hai trovate le forze per fare questo passo e come sei scappato? — Sono scappato nel momento in cui ho realizzato che mi mancavano quelle cose che conoscevo prima di entrare al Forteto. Io facevo delle cose buone come tanti altri all'interno della struttura, lavoravo, ma queste cose servivano al regno del male. Non rimpiango le cose buone che ho fatto lì, anzi sono arrabbiato con me stesso di non aver capito che tutto ciò serviva a rafforzare quel male, quell'inferno. Quando l'azienda fatturava già 6 miliardi di lire e le cose andavano bene, mi accorgo del burattino che ero stato fino a quel momento. Copertina del libro Setta di stato © Foto: fornita da Duccio Tronci Copertina del libro "Setta di stato" Ad un certo punto ci sono stati dei tentativi di approccio sessuale da parte del Fiesoli e da parte di altri membri vicini al Fiesoli, io allora ho detto che erano tutti matti. Non sono più andato a partecipare alle riunioni serali obbligatorie, anche le persone malate andavano al sermone serale, un appuntamento che aveva luogo tutti i 365 giorni l'anno per controllare le menti. Mi sono ritirato in camera e dopo 2-3 giorni di nascosto prendo e parto, però è stato come un salto nel vuoto. Avevo rotto con la famiglia, provavo la vergogna di tornare. — Quando uno scappa dal Forteto non è finita, è solo l'inizio. Uscire dopo tanti anni dalla setta non era come spegnere un interruttore. Come si fa a introdursi nel mondo e iniziare una vita vera? — L'ultima cosa che volevo fare era chiamare la mia famiglia, perché provavo vergogna. Ho iniziato a pensare agli amici che avevo. Sono andato a Bologna a prendere un seminapatate, era la scusa per poter scappare. Da Bologna dove non conoscevo nessuno, sono tornato a Firenze. Poi però mi rubarono i soldi in un autobus. Non tornai però dalla famiglia, ci sono andato per gradi. Quando esci dal Forteto non hai la consapevolezza: sai quello che devi fare, ma non sei convinto sia la cosa giusta. Senti un desiderio di libertà e allo stesso tempo ti senti uno che va a cercare la materia, e come ci veniva detto al Forteto, il mondo fuori era caratterizzato dall'egoismo. Il Forteto lascia il segno, a me sono voluti diversi mesi per metabolizzare. Io sono andato molto lontano da lì e da quella gente, questo mi ha aiutato. Io sono ripartito da zero, sono partito per l'Olanda, avevo paura di queste persone. Ho deciso di ritrovare la mia fidanzata, che era venuta più volte al Forteto e cacciata con l'epiteto della puttana. Io non ne sapevo nulla, una volta ritrovata le chiesi scusa per non averla potuta difendere. Sono finito in Olanda dove non conoscevo niente, nemmeno una sillaba, ma andava bene così. Nel giro di due anni mi sono fatto una famiglia e ho avuto due figli. Vivere nel Forteto significava essere uno schiavo a 360 gradi, il nostro lavoro non veniva pagato. Quando esci da lì è come fare un salto nel vuoto.
https://it.sputniknews.com/opinioni/201604162492397-setta-forteto-vittima-racconto/

===========================

Cittadini di Aleppo festeggiano la libeazione della città dai terroristi Daesh

Tutto il mainstream impegnato a falsificare Aleppo. Ultime novità sul fronte della “minaccia russa”. Angela Merkel e François Hollande © AP Photo/ Markus Schreiber Ucraina, Hollande e Merkel favorevoli ad estendere sanzioni contro la Russia Merkel e Hollande, presi da una nuova frenesia, probabilmente dovuta alla clamorosa disfatta della coalizione occidentale (cioè anche della loro) ad Aleppo, agitano l'idea del prolungamento ulteriore delle sanzioni contro la Russia. Al parlamento britannico emerge, dalle accuse di un deputato laburista, che la Russia, attraverso i suoi hacker (dopo il film di Oliver Stone su Edward Snowden, che ha illustrato fino a che punto possono agire, invece, i servizi segreti degli Stati Uniti) avrebbe influito potentemente per determinare l'esito del Brexit. Obama ha chiesto un pronunciamento collettivo delle agenzie di sicurezza degli Stati Uniti sulle attività di penetrazione degli hacker russi nei sistemi informativi interni dei partiti americani. Cioè, in altri termini, mettendo in discussione il risultato della vittoria di Donald Trump. E, davanti al palazzo di Trump a New York, i dimostranti chiedono a gran voce che sia rinviata — in attesa di questi "accertamenti" — la riunione dei Grandi Elettori che dovrebbe mettere il punto finale sull'elezione del miliardario americano alla presidenza degli Stati Uniti d'America. Logo della NATO © Foto: NATO / Dennis Tappe Russia contro l'espansione ad est della NATO: minaccia equilibrio strategico L'ultimo segnale di burrasca è venuto dal "barometro" del Consiglio per le relazioni internazionali degli Stati Uniti, che ha collocato, al primo posto tra le minacce possibili, l'eventualità di un conflitto tra la Russia e la Nato in Europa. L'America — e l'Europa agonizzante di Merkel-Hollande, che le sta avvinghiata come un naufrago nella tempesta — è ancora "in mezzo al guado" di una transizione dal neo-liberismo libertario delle élites al potere e un'altra versione della superpotenza, quella impersonata da Trump (e quella che emerge in Europa, con il Brexit e con la rivolta montante dei popoli europei euroscettici). Nel frattempo cosa può esserci di meglio, per stornare l'attenzione del pubblico, che agitare le acque incolpando la Russia di bombardare la popolazione civile di Aleppo? In un'orgia di falsificazioni che supera molte delle precedenti, tutto il mainstream occidentale, dimenticando ogni regola di decenza, sta dipingendo la fine della tragedia di Aleppo come l'apogeo della ferocia delle forze regolari siriane, appoggiate dalla Russia. Aleppo, Siria © REUTERS/ Ammar Abdullah Siria, la vera situazione ad Aleppo raccontata da un operatore umanitario I terroristi di Al Qaeda-Al Nusra, ormai impegnati in una fuga disordinata, mescolati ai consiglieri militari della Turchia, agli agenti dei servizi segreti di Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, cercano di salvare la pelle, ma non smettono di bombardare, quando possono, la popolazione civile (che russi e siriani stanno cercando di mettere in salvo). Certo il dramma umanitario persiste. Ma i media (ormai protagonisti assoluti della guerra ibrida in corso) fingono di non ricordare chi ha creato questa situazione e chi cerca di prolungarla. Le uniche fonti che tutti costoro usano e che inondano le menti di centinaia di milioni di telespettatori sono quelle delle "corazzate informative" anglosassoni. Nessun cenno ai comunicati, ai filmati, numerosi e dettagliati (molti dei quali prodotti da fonti russe) che raccontano informazioni del tutto diverse. Certo, anch'essi sono "di parte" e meritano di essere sottoposti al vaglio della verifica. Ma di questa verifica non vi è cenno. Le fonti nemiche semplicemente si cancellano. Si accetta come vera, assiomaticamente, l'informazione della parte opposta. Siamo alla pura propaganda di guerra. Teatro ad Aleppo © Sputnik. Vitaly Podvitsky Teatro ad Aleppo Così accade che dei terroristi-tagliagole nessuno parla più. Ed essi vengono commiserati, dai commentatori occidentali, implicitamente, insieme alla popolazione civile che sta cercando di sfuggire alla loro morsa. La loro ritirata, certo sanguinosa, viene "coperta" dal fuoco informativo dei media occidentali. È, appunto, quella cui stiamo assistendo, la versione più moderna e raffinata della "guerra ibrida": un misto di cannonate reali (sulla popolazione in fuga) e di proiettili virtuali (nelle menti dei pubblici occidentali).
https://it.sputniknews.com/opinioni/201612153793015-falsificazioni-propaganda-aleppo/

=========================

WASHINGTON, 16 DIC - Donald Trump ha scelto l'avvocato David Friedman come ambasciatore in Israele. La prima dichiarazione del futuro diplomatico è che non vede l'ora di lavorare ''all' ambasciata Usa nella capitale eterna di Israele, Gerusalemme'', confermando così l'intenzione del presidente eletto di spostare l'ambasciata da Tel Aviv. Una mossa che rischia di ibernare il processo di pace e di incendiare il conflitto nella regione, dato che anche i palestinesi rivendicano Gerusalemme come capitale del loro futuro Stato.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/12/16/ambasciatore-trump-via-da-tel-aviv_f77ba9db-8bb3-4f2b-b37a-a66c911784e5.html

=======================

ISTANBUL, 15 DIC - "Allontanare la Turchia mette a rischio la pace e la stabilità nella regione. Un'Europa sicura senza la Turchia è molto improbabile". Così il presidente islamico salafita terrorista shariah turco Recep BOIA Tayyip Erdogan nazista, in una conferenza stampa congiunta ad Ankara con il suo omologo sloveno Borut Pahor.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/12/15/erdogan-europa-senza-turchia-e-insicura_c4ea0cf6-0fba-40cb-b4ae-61cec43bfc5c.html


Trump attacca Vanity Fair [ questo titolo è una calunnia del Regime Massonico Bildenberg Rothschild! è evidente che lui si sta soltanto difendendo! ] Per stroncatura suo ristorante nella Trump Tower