Obama fa strage di soldati siriani

il colore della pelle non ha nessun significato! Dio guarda alla nobiltà ed alla sete di giustizia nel cuore di tutti!  tutte le cose di cui tu ti stai vantando? sono demoniache e vergognose!
all the things of which you are you feeling? They are demonic and shameful!
Ben Yahweh's Wiener1 ora fa
+UNFUKKME ΑΝΦΑΚΜΙ
+allChristianMartyrs Real freemasons was African. The secret pyramid eye be an ancient African symbol. Pyramid is a Swahili word. Jesus was Black and killed White devils.
https://www.youtube.com/channel/UCvgX0ONteSTzlWDZQASLS5g/discussion

il colore della pelle non ha nessun significato! Dio guarda alla nobiltà ed alla sete di giustizia nel cuore di tutti!
======================

ISLAM SHARIAH STA SPOSTANDO I TERMINI e i concetti del ORRORE! ADESSO UN ATTO TERRORISTICO SE NON È ISLAMICO È DIVENTATO UN "ATTO INTENZIONALE!" se non si rimuove la shariah deve essere rimossa la LEGA ARABA! ] [ Paura a New York, esplode ordigno in centro. Una bomba rudimentale è esplosa ieri alle 20.30 ora locale  nel quartiere di Chelsea. 29 i feriti causati dalla deflagrazione con un altro ordigno trovato nelle vicinanze del luogo dell'attacco. Secondo il sindaco De Blasio è un atto intenzionale, ma forse non un atto terroristico, cioè ma non è chiaro se via sia il movente terroristico. In Minnesota nelle stesse ore un uomo ha accoltellato all'interno di un centro commerciale otto persone prima di venire ucciso. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/09/18/usa-29-feriti-a-ny-trovata-altra-bomba_b1035178-aa80-4fe9-9052-cce5f6d0c658.html

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ nessuno è padrone di concetti e parole, ma, questi Farisei AIPAC SPA FMI BM NWO Bildenberg usurai del Talmud si sono messi anche a brevettare la vita, quando loro non possono partendo da elementi minerali realizzare in laboratotio neanche la cellula di un filo d'erba, ecco perché sono satanisti una minaccia per la sopravvivenza del genere umano!!

ISLAM SHARIAH STA SPOSTANDO I TERMINI e i concetti del ORRORE! ADESSO UN ATTO TERRORISTICO SE NON È ISLAMICO È DIVENTATO UN "ATTO INTENZIONALE!" se non si rimuove la shariah deve essere rimossa la LEGA ARABA! ] [ Paura a New York, esplode ordigno in centro. Una bomba rudimentale è esplosa ieri alle 20.30 ora locale nel quartiere di Chelsea. 29 i feriti causati dalla deflagrazione con un altro ordigno trovato nelle vicinanze del luogo dell'attacco. Secondo il sindaco De Blasio è un atto intenzionale, ma forse non un atto terroristico, cioè ma non è chiaro se via sia il movente terroristico. In Minnesota nelle stesse ore un uomo ha accoltellato all'interno di un centro commerciale otto persone prima di venire ucciso.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/09/17/presidente-nigeria-plagia-obama-scuse_4314c8c7-21b9-4536-bf5a-f6b9ad977fef.html

UNFUKKME ΑΝΦΑΚΜΙ 08:30 +Ben Yahweh's Wiener said: "DIE AFRICAN  TRASH" ANSWER Unius kingREI 11:08 +UNFUKKME ΑΝΦΑΚΜΙ ] ANSWER [ soltanto i FARISEI (sommi sacerdoti del Tempio) nella loro malvagità potevano mettere sulla bocca di Noé una maledizione contro CAM e contro tutti i suoi discendenti.. quindi hanno scritto questa bestemmia contro holy JHWH e contro Noé, poi, hanno anche inserito la possibilità di fare usura contro i goym, certo i profeti hanno condannato la usura, ma, i FARISEI nel loro satanismo del Talmud, hanno calpestato tutte le profezie, ed oggi proprio loro sono la più letale minaccia contro Israele...


==========
A conferma dei nostri:
https://www.youtube.com/watch?v=PyyjrL6Gy78 ,
https://plus.google.com/+CasaVittoria27/posts/9JfjzC5KsDd ,
https://plus.google.com/+CasaVittoria27/posts/4dN7pGxrfgM .
Non basta guardare, occorre guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono.
(Galileo Galilei)

==========

Miriam Rosas:
SE AVETE 10 MINUTI,LEGGETE QUESTO ARTICOLO: VI FARÀ CAPIRE TANTE COSE
immagine non visualizzata
   
I muscoli degli Immigrati e l'Europa senza cervello
Il cavallo di Troia dell'immigrazione massiva. La massoneria chiede piu' immigrati. Putin: vi avevamo avvertito che l'America vi avrebbe invaso
http://antimassoneria.altervista.org/i-muscoli-degli-immigrati-e-leuropa-senza-cervello/

================

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ ok! adesso sappiamo che Allah è il nemico! MA SECONDO ME È LA SHARIAH IL NEMICO! Minnesota, aggressore ha urlato 'Allah'. Capo polizia: 'Chiedeva se erano musulmani prima di colpire'
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/09/18/minnesota-aggressore-ha-urlato-allah_0e57b441-2fe6-48b7-8473-5ba91a10fc34.html


Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR ] [ ALLORA, lui dovrebbe iniziare a dire di quando giurando per Satana nella massoneria, poi, ha spergiurato sulla Costituzione e sul Vangelo! .. e se le sue memorie criminali fossero oneste? lui si dovrebbe autoconsegnare!
Gb: Cameron lavora a sue memorie, Cachet inferiore a Blair. Gb: Cameron lavora a sue memorie prima di morire, perché già lo sa, all'INFERNO le leggeranno tutte!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/09/18/gb-cameron-lavora-a-sue-memorie_71b2c90a-f705-4eb0-b58f-fdcde0db029e.html


non c'è più motivo che la COALIZIONE della truffa DELITTO E TERRORISMO islamico, debba operare in Siria ed Iraq: "FUORI TUTTI!" Siria, Coalizione attacca esercito siriano. Zakharova: gli USA stanno proteggendo il Daesh.. Aerei della coalizione internazionale hanno attaccato l'esercito siriano vicino alla città di Deir ez-Zor. 62 soldati siriani sono rimasti uccisi e 100 feriti. L’accaduto è stato discusso in una riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza ONU. Immediatamente il comando centrale della US Air Force ha rilasciato una dichiarazione in cui ha confermato gli attacchi aerei della coalizione internazionale, sostenendo di aver anticipatamente informato Mosca. I bombardamenti sono stati interrotti quando gli americani hanno saputo che in quell'area erano presenti le truppe siriane. Mosca però non si accontenta di queste spiegazioni. Il portavoce ufficiale del ministero degli Esteri Maria Zakharova, in un'intervista al canale televisivo "Russia 24" ha fatto dure dichiarazioni contro gli USA. Secondo lei, questi attacchi negano gli sforzi della comunità internazionale per risolvere il conflitto siriano — sia all'interno del Gruppo internazionale di sostegno alla Siria del Consiglio di Sicurezza ONU, che sulla base degli accordi bilaterali russo-americani. «Ci turbano profondamente gli attacchi sferrati direttamente sull'esercito siriano, impegnato nella lotto contro il Daesh. Né nel corso dei contatti quotidiani tra russi e americani al Centro di risposta rapida di Ginevra, né nei contatti quasi quotidiani tra Lavrov e Kerry, gli americani hanno menzionato un simile piano» ha detto la Zakharova. «Se in precedenza abbiamo avuto solo sospetti… dopo gli attacchi di oggi all'esercito siriano, siamo arrivati ad una conclusione sconvolgente per il mondo intero: la Casa Bianca protegge il Daesh», ha aggiunto il portavoce ministeriale. Secondo Maria Zakharova, i rappresentanti USA dovranno fornire valide spiegazioni sull'accaduto alla riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza ONU: il rappresentante della Russia in questa Organizzazione ha già ricevuto dal ministero degli Esteri l'incarico di convocare il Consiglio di sicurezza sulla questione. Il rappresentante permanente della Nuova Zelanda alle Nazioni Unite ha fatto sapere che la riunione del Consiglio di Sicurezza sulla Siria si è tenuta ieri alle 19.30 (ora di New York).
 http://it.sputniknews.com/mondo/20160918/3381276/coalizione-usa-attacchi.html

   
Significato della teoria gender: i sostenitori della teoria del gender distinguono tra sesso e genere. Il primo è il sesso con il quale nasciamo, il secondo quello che diventiamo.

Il sesso è un dato biologico e naturale, il genere un dato psicologico e socio-culturale.

In tale prospettiva, la differenza tra uomini e donne, l’essere maschio e femmina non è un dato oggettivo e reale ma è un prodotto della cultura e della costruzione sociale dei ruoli.
TEORIA GENDER: SIGNIFICATO

L’identità sessuale di un individuo non viene stabilita dalla natura e dall’incontrovertibile dato biologico ma unicamente dalla soggettiva percezione di ciascuno che sarà  libero di assegnarsi il genere percepito, “orientando” la propria sessualità secondo i propri istinti e le proprie mutevoli pulsioni.

È il genere che stabilisce, in ultima analisi, l’identità sessuale di un individuo. Non si è uomini e donne perché nati con certe identità fisiche, ma lo si è solo se ci si riconosce come tali. Non ci sono maschi e femmine ma ci sono semplicemente uomini, liberi di assegnarsi autonomamente il genere che percepiscono al di là del loro sesso naturale.

Le tradizionali categorie di maschi e femmine diventano così dei vecchi clichés, delle categorie mentali superate, inadatte a rappresentare la complessità sociale moderna che per questo vanno rimosse. La parola chiave degli ideologi del gender è “decostruire”, ossia, cancellare la natura, tentando di smantellare pezzo per pezzo, un sistema di pensiero considerato obsoleto e oramai fuori tempo.

=====================

Zakharova risponde alla Power: vada in Siria ad imparare cos’è la vergogna. Il portavoce ufficiale del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha invitato il rappresentante permanente degli USA all'ONU Samantha Power a recarsi in Siria per vedere come la gente vive in condizioni di guerra e ad imparare il significato della parola «vergogna». La Power aveva dichiarato che la Zakharova «dovrebbe vergognarsi» per aver affermato che gli USA stanno proteggendo il Daesh. Rappresentante USA presso ONU Samantha Power © AP Photo/ Virginia Mayo Rappresentate permanente USA all’ONU: la Zakharova dovrebbe semplicemente vergognarsi Dalla sua pagina di Facebook la Zakharova ha consigliato alla Power di non parlare degli aiuti umanitari in Siria né con i militanti di al-Nusra, né con l'opposizione moderata, ma con i semplici cittadini. Secondo la Zakharova, queste persone vivono lì nonostante il fatto che da quasi sei anni nel loro paese sia in corso un «cruento esperimento con la partecipazione attiva di Washington» La Zakharova ha aggiunto che lei è in costante contatto con i siriani: sia con i rappresentanti dell'opposizione, sia con i bambini orfani che vengono in Russia per le vacanze e la riabilitazione, e anche con i giornalisti. La Zakharova ha affermato che avrebbe coperto personalmente le spese per il viaggio in Siria della Power. «Sia d'accordo. Non abbia paura. Con me nessuno la toccherà. A meno che i Suoi non sbaglino di nuovo. Allora si ricorderà e imparerà che cos'è la vergogna» ha scritto il portavoce ministeriale in Facebook. l portavoce ufficiale del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov ieri ha reso noto che la Coalizione internazionale ha attaccato l'esercito siriano vicino alla città di Deir ez-Zor, uccidendo 62 soldati siriani e ferendone altri 100. Il Pentagono ha espresso il suo rammarico per l'incidente, precisando che gli aerei americani hanno operato «involontariamente» pensando di attaccare il Daesh. http://it.sputniknews.com/mondo/20160918/3381571/zakharova-power-risposta.html



GOD USES PROBLEMS AND PERSECUTION TO INSPECT YOU. “When you have many kinds of troubles, you should be full of joy, because you know that these troubles test your faith, and this will give you patience.” (James 1:2-3 NCV) Here is another of five ways God uses problems and persecution in your life: God uses problems and persecution to INSPECT you. An African Christian businessman shares this testimony: Born in a rich family I was living for earning big money. My businesses were very profitable. All over town people knew me. When God revealed to me the insignificance of money and richness, I accepted Christ after a long struggle. He changed my life. No longer was I running after money but I started sharing what God had done in my life. After some time, suddenly the police came to our house. Officers carrying guns took me to their office to interrogate me, asking me all kinds of questions, treating me as if I was a criminal. The next day the same thing happened. A lot of soldiers entered my home and stood in every room making my children cry. For over a period of six months they threatened me. Day after day they asked me and threatened me to stop sharing the good news, the gospel of Jesus Christ. Every time I responded saying: “No, I am not going to stop sharing about the life I received through Jesus Christ” After six months they stopped. One man of the security forces told me, “The reason we could not do anything to you is because we couldn’t find any lie in your life.”
A year later, I saw on television the whole group of security men that had intimidated my family and me. They were shivering with fear in front of a judge. The government had changed and those people had to appear before the court because of things they had done. It was as if God told me, “This is what happens with those that oppose you, when you share My words.”
People are like tea bags...if you want to know what’s inside them, just drop them into hot water! Has God ever tested your faith with a problem? What do problems reveal about you?
RESPONSE:
God is at work in my life—even when I do not recognise it or understand it. It is much easier and more profitable when I cooperate with Him. This is the way to victory!
PRAYER:
God may I be found faithful to You through every test.


======================

Gabriele Amorth habla de la masonería y la lucha contra el diablo
alexander ban ] [ EL ULTIMO EXORCISTA. Padre Amorth, la máximo autoridad sobre el tema, entrevistado, responde a preguntas sobre Satanás, brujería y acción demoníaca. "Satanás trabaja en en la clandestinidad".

=========================
And at three in the afternoon Jesus cried out in a loud voice, “Eloi, Eloi, lema sabachthani?” (which means “My God, my God, why have you forsaken me?”).
(Mark 15:34) HUMAN INCOMPREHENSION: THE CROSS


Today’s devotional again comes from a Chinese house church pastor who was arrested and held for three weeks just prior to this talk. He says his experience was going with Christ to the Garden and to the Cross. Today he continues and explains another aspect of The Cross:

But it is not all triumph. I know some pastors who said they just smiled all the time from the moment they were arrested, and felt unutterable joy the whole time. I suppose that is possible. After all, Shadrach, Meshach and Abednego seemed to be very calm throughout their ordeal. But we must not make that the test of true spirituality. The Psalmists are full of despair and questioning as they go through hard times. So were Jeremiah and Job and Habakkuk. And most sobering of all, our Lord Himself was heard to cry from the Cross, “My God, my God, why have you forsaken me?” (Mark 15:34)

This is the dark side of the experience. What makes suffering hardest to bear are the questions, the voices that well up within each of us, that are full of doubts, despair and depression. And I believe this is OK. As humans we were not meant to suffer. We were made to be part of a perfect world, with no sorrow or sighing, an Eden where everyone was righteous and fulfilled. So when we suffer, there is a sense in which our bodies and spirits witness saying, “This is unnatural, this is not why we were created.”

In my own case, I wondered whether God had turned His back on me, or was punishing me for past sins. Yes, I know that sounds odd after all I have just said about feeling the power of God within to forgive my persecutor, and having the angel strengthen me. But you forget these things in the dark watches of the night, sleeping sandwiched between two prisoners and being cursed by everyone because you need to rise and go to the toilet, and so everyone must wake up and shift their position. It was the nights that were worst.

But most of these doubts were not weaknesses as such; they were attempts to comprehend the incomprehensible. Where is God here? What’s He up to? How can this possibly extend His kingdom? How is His glory served by one of my sisters being raped by an interrogator? The fact is, when we suffer, there is so much that we cannot understand. I read somewhere that “because we are human, we yearn to understand, but because we are human, we cannot understand.”

Suffering puts us in our place. It humbles us to realise that we are not really in charge of our lives. This is a hard realisation. God is in charge, and His purposes can be hard to discern at times. He takes even the sin of the world, and turns it to good account. We often do not see how He does this, but we believe it. Accepting it in faith is never easy when you are suffering.


RESPONSE:

Today I will not try to understand the incomprehensible. I will accept God’s goodness in everything by faith.

PRAYER:

Pray for Christian prisoners going through great pain today that they may know His touch.

======================
alexander ban https://youtu.be/0yRay-7tO5c





Hola, lorenzo

Desde un héroe de la disidencia cubana, víctima de los Castro por defender la vida, hasta los sacerdotes y misioneros que se la juegan frente a los yihadistas del Estado Islámico en Siria e Irak.

¿Quieres conocerlos personalmente?

¿Quieres estrechar la mano a estos héroes?

¿Quieres hablar con la comunidad de sacerdotes cuyo fundador lleva cuatro años secuestrado por el Daesh?

¿Quieres conocer al hombre que ha puesto contra las cuerdas al nacionalismo catalán? ¿O a una de las periodistas más valientes y honestas de nuestro país?

Los Premios HO ya están aquí un año más. Y van a ser unos galardones muy especiales, ya lo verás.

Reserva cuanto antes tu sitio para la ceremonia. Recuerda que las plazas son limitadas. Compra tu entrada de forma sencilla y rápida aquí:
http://premiosho2016.eventbrite.es

Estos son los nombres de los premiados:

    Óscar Elías Biscet, disidente cubano, médico, por su heroico trabajo en defensa de la verdad y de los derechos fundamentales de los seres humanos en Cuba, en especial del derecho a la vida de los no nacidos y de los recién nacidos.

    Padre Jens Petzold y Padre Jihad Youssef, sacerdotes de la diócesis de Kirkuk (Irak) en nombre de todos los religiosos perseguidos en Oriente Próximo, y a su comunidad ‘Al Jhalil’, en Siria, víctima directa del Estado Islámico, cuyo fundador, el Padre Paolo Dall’Oglio, está secuestrado por el Daesh desde julio de 2013.

    Isabel San Sebastián, periodista y escritora española, por su constante trabajo en pro de la libertad de expresión, la independencia periodística y en defensa de los derechos inviolables del ser humano.

    Policarpo Sánchez de la Iglesia, presidente de la Asociación Salvar el Archivo Nacional de Salamanca, por su lucha incansable para que sean restituidos los incontables documentos que se sustrajeron del Archivo Nacional por la Generalidad de Cataluña.

    Alejandro Bermúdez, director de EWTN Noticias y de la agencia católica de noticias ACI Prensa, por su trabajo en defensa de la libertad de expresión y en defensa de los derechos y valores innegociables: vida, familia, matrimonio, dignidad humana y libertad religiosa.

    Jean-Marie Le Méné, presidente de la Fundación Jérôme Lejeune, por el trabajo que esta institución realiza a favor de la defensa de la vida, la dignidad, el cuidado y el respeto por todos los pacientes.

    Lourdes Méndez Monasterio, política española, por su trabajo, testimonio y valentía en la defensa del derecho a la vida.

    Javier Puente, político español, por su trabajo, testimonio y valentía en la defensa del derecho a la vida.

En cuanto a la entrada para el coctel, la cena y la ceremonia de entrega de premios, he ajustado el precio al máximo para que venir no te suponga ningún esfuerzo económico. Si eres socio de HazteOir.org, el coste es de 35 euros. Si aún no te has hecho miembro, serán 40 euros.

Estoy seguro de que querrás estar presente para agradecer a todas estas personas su compromiso y dedicación a la defensa de los derechos humanos y las libertades.

Asegúrate tu plaza en la fiesta de entrega de premios antes de que se acaben. Compra tu entrada de modo fácil y rápido en este enlace:
http://premiosho2016.eventbrite.es

La cita tendrá lugar en el Hotel Silken Puerta América de Madrid (mapa) y comenzará a las 21.00h.

Tengo muchas ganas de saludarte y poder comentar contigo la destacada labor de los galardonados de este año.

Cuento con verte en esta nueva edición de los Premios HO.

¡Un abrazo!

Ignacio Arsuaga y todo el equipo de HazteOir.org


======================

PTV speciale -ISIS Air Force: gli aerei di Obama fanno strage di soldati siriani
PandoraTV
https://youtu.be/5VWE1ODvOxE
Pubblicato il 18 set 2016

Mentre l'attenzione del mondo è deviata da un attentato a Manhattan, è in atto una svolta drammatica della guerra siriana. Un raid aereo USA uccide decine di militari e all'istante parte l'offensiva ISIS. Mosca accusa Washington: li protegge.





Più di un milione in 120 città contro le nozze gay


Dilaga la Chiesa arcobaleno. E i vescovi in silenzio


Firenze. Dal 28 al 30 ottobre si riuniscono i “cristiani” LGBT. Con assistenza di sacerdoti e suore


L’Isis contro papa Francesco: “Difende i gay e vuole disarmare il jihad”


Immagine blasfema della Madonna sul sito di Gay.it scatena l’indignazione in rete


Gender a scuola – A 5 anni, pensaci bene: «Sei gay?»


Flop della legge Cirinnà: in due mesi celebrate solo 12 unioni omosessuali


Il tributo dell’èra post gender


In Messico e Spagna partono le purghe


Un milione di colombiani contro il gender






Quali sono le origini della teoria del gender ?




Possiamo pensare alla teoria del gender identificandola con l’immagine di un grande e vecchio albero dalle numerose e profonde radici.


Essa, non nasce infatti oggi, ma rappresenta il punto di arrivo di un lungo e complesso processo di rivoluzione culturale che ha radici multidisciplinari e remote.

La teoria del gender non ha sviluppato un suo pensiero originale ma ha piuttosto messo insieme e rielaborato pezzi ideologici del passato risalenti al pensiero marxista e psicanalista, e alla rivoluzione femminista, sessuale e culturale degli anni 50-70.

Sul piano pratico, una tappa decisiva di tale processo è rappresentata dalla “Quarta Conferenza Internazionale sulle Donne” dell’ONU di Pechino del 1995. Da Pechino in avanti, la “prospettiva di genere” si è affermata, infatti, con norma politica globale ed entrata nelle agende di tutti i principali programmi politici. Il “paradigma del gender” in breve tempo è divenuto così una priorità universale d’intervento e un imperativo etico dell’educazione globale, infiltrandosi in ogni ambito: dalla politiche governative alle organizzazione filantropiche e umanitarie, dalle scuole alle università, dalle aziende al mondo dell’arte, della musica, del cinema e della pubblicità.

Un ruolo chiave in tale processo di manipolazione e imposizione culturale è svolto dalle potenti lobby LGBT e dall’altrettanto influenti Organizzazione Non Governative (ONG) presenti presso le principali istituzioni europee.




Di seguito un estratto sulle radici marxiste-socialiste dell’ideologia gender tratto dal libro Gender Diktat. Origini e conseguenze di un’ideologia totalitaria (Solfanelli, 2014)




1) – I “padri fondatori”: Marx ed Engels


Le premesse teoriche di quella che poi sarebbe stata chiamata “teoria di genere” risalgono all’ideologia socialista e, in particolare, alle idee espresse da Friedrich Engels (1820-1895) nella sua opera pubblicata nel 1884, L’origine della famiglia, della proprietà privata e dello Stato, nella quale il filosofo tedesco parla della prevaricazione sulla donna come la massima espressione della lotta di classe nella sua forma originaria. Va ricordato che la filosofia della storia di Marx e di Engels è radicalmente materialista. L’uomo non è che un’escrescenza della materia e non esistono valori spirituali o morali che lo trascendono. Il cuore della dottrina marxista è il materialismo dialettico. Tutto ciò che esiste è materia in movimento e la dialettica è la legge del movimento incessante della materia. La sua espressione storica è la lotta di classe tra borghesia e proletariato. Secondo tale visione, la donna costituisce la prima forma di proprietà privata e l’oppressione delle donne da parte degli uomini è la prima oppressione di classe: «in un vecchio manoscritto mai pubblicato scritto da Marx e da me nel 1846, ho trovato queste parole: “La prima divisione del lavoro è quella tra uomo e donna per la riproduzione dei bambini”. Oggi posso aggiungere: la prima opposizione di classe che appare nella storia coincide con lo sviluppo dell’antagonismo uomo-donna nel matrimonio monogamico, e la prima oppressione di classe coincide con quella fatta dall’uomo sul sesso femminile».


Basandosi sulle teorie pseudo-scientifiche dell’etnologo inglese Lewis Henry Morgan (1818-1881), Engels sostiene che nella storia si è passati, da un sistema matriarcale originario ad un sistema patriarcale, che ha alienato la donna dai suoi diritti trasformandola in una serva dell’uomo, obbligata come è a maternità ripetute, lavori domestici ed emarginazione sociale. La prima lotta di classe ha luogo all’interno della famiglia patriarcale. Il comunismo permetterà il superamento di tale situazione di asservimento della donna mediante la sua “liberazione” dalla schiavitù familiare, materna e domestica. Tutto ciò avverrà, da un lato, tramite la distruzione della famiglia naturale e dell’istituzione del matrimonio considerata una gabbia insopportabile per la donna, dall’altro attraverso l’affermazione dell’amore libero e dell’uguaglianza totale tra i sessi.


Come vedremo, tali idee verranno riprese e mutuate dal femminismo radicale e saranno alla base dell’ideologia gender che nella famiglia naturale vedrà il principale ostacolo da abbattere sul proprio cammino. In una rilettura della lotta di classe, il femminismo affermerà che così come l’ideologia marxista aveva individuato nella classe proletaria il soggetto che avrebbe dovuto abbattere il sistema capitalista, spetta ora alle donne compiere la rivoluzione. Nella nuova dialettica di ispirazione marxista, le donne sostituiranno, dunque, i proletari riappropriandosi del proprio corpo, attraverso il controllo della loro fecondità e l’utilizzo delle nuove tecniche biomediche. Lo scopo finale di tale rivoluzione non è solamente l’abolizione dei privilegi dell’uomo quanto la soppressione totale di qualsiasi distinzione tra le classi. Tale processo si potrà dire compiuto solamente nel momento in cui saranno abolite tutte le differenze tra uomini e donne e in cui non avrà più alcun senso parlare di famiglia, matrimonio, madre, padre e così via, in quanto termini che rievocano una realtà storica oramai superata in contrasto con la visione distruttrice di tale ideologia.

2) – La psicanalisi e il “marx-freudismo”


Accanto a quello di Marx, un altro nome va annoverato tra i padri della teoria del gender: quello del fondatore della psicanalisi Sigmund Freud (1856-1939). Se per Marx la realtà dell’universo è materia in movimento, mossa da una perenne evoluzione dialettica e la morale e la famiglia sono “sovrastrutture” dei rapporti economici, per Freud l’unica realtà è l'”inconscio”, che coincide con l’istinto sessuale e che occorre “liberare” dalla morale. L’incontro tra marxismo e freudismo costituisce una miscela incendiaria per distruggere la morale cattolica e tradizionale, incarnata dall’istituto famigliare.


Il primo tentativo coerente di una sintesi tra marxismo e freudismo, cioè di una psicanalisi rivoluzionaria, venne tentato negli anni Trenta del Novecento dallo psicanalista austriaco Wilhelm Reich (1897-1957). Egli associò la pulsione sessuale o libido, nella quale Freud vedeva una forza psicologica astratta, con un flusso concreto di energia attraverso l’organismo fisico. Questo approccio lo condusse al concetto di “bioenergia”, una forma fondamentale di energia la cui caratteristica dinamica è la “pulsazione”. La bioenergia sarebbe una speciale manifestazione di una forma di “energia cosmica” da lui chiamata “energia orgonica”. L’uomo per Reich è “energia vitale”, identificabile con la sua sessualità: «un frammento di energia orgonica particolarmente organizzato». Il problema sarebbe quello di “liberare” il flusso di energia dai “blocchi muscolari” o “corazza caratteriale”. Attraverso l’assoluta, illimitata libertà sessuale, l’uomo si libererà dalla nevrosi. «Con lo scioglimento del crampo della muscolatura genitale – scrive Reich – scompare l’idea di Dio». La sua è una vera e propria mistica sessuale, una “religione orgonica”, come la definisce, la vera religione di chi sa che «l’Amore nei lombi, la dolcezza dello struggente piacere dell’amplesso è il suo vero Dio». Wilhelm Reich morì nel 1957, in un manicomio degli Stati Uniti. La sua ora scoccò però nel ’68 quando le sue idee furono riproposte in forma meno grossolana da Herbert Marcuse (1898-1979).

3) – Dalla Rivoluzione di Ottobre al ’68


Marx aveva affermato che il compito dei filosofi non è quello di “conoscere” il mondo, ma di trasformarlo. Sotto questo aspetto la Rivoluzione russa del 1917 fu un “evento filosofico” che avrebbe cambiato profondamente la storia del Novecento.


Fin dagli anni Venti i comunisti al potere cercarono di attuare, e soprattutto di diffondere nel mondo, la loro ideologia ugualitaria anti-familiare. Essi introdussero immediatamente il divorzio e, per la prima volta nella storia, l’aborto (1 dicembre 1917). Un acuto saggista, Corrado Gnerre, ricorda come, importante e significativa, a questo proposito, fu la riunione strategica che si tenne nel 1922, per volere di Lenin, all’Istituto “Marx-Engels” di Mosca. Ad essa presero parte, tra gli altri, Karl Radek (1885-1939), Felix Dzerzinski (1877-1926) (capo della CEKA), Willy Munzenberg (1889-1940) (colui che diede un contributo importante alla creazione del Comintern) e il filosofo ungherese Georgy Lukàks (1885-1971), al fine di chiarire e precisare il concetto di rivoluzione culturale, «ovvero una “rivoluzione totale” che coinvolgesse l’uomo stesso, la sua natura, i suoi giudizi, i suoi costumi, il suo essere più profondo».


In tale prospettiva, l’anno successivo, fu creato a Francoforte l'”Istituto per il Marxismo” che sarà, in un secondo momento, chiamato “Istituto per la ricerca sociale”, meglio conosciuto come la cosiddetta “Scuola di Francoforte”. Dell’Istituto, che dal 1930 al 1958 fu diretto da Max Horkheimer (1895-1973), fecero parte gli esponenti del marxismo-freudismo come Wilheim Reich ed Herbert Marcuse. La “Scuola di Francoforte” costituì il “laboratorio ideologico” della cosiddetta “controcultura” del Sessantotto fornendo le idee necessarie a compiere una rivoluzione culturale che trovò la sua applicazione pratica nel significativo slogan sex drugs and rock&roll. La rivoluzione del ’68 affiancò al tradizionale proletariato un nuovo “proletariato socioculturale”, comprendente «tutte quelle categorie discriminate non sul piano economico, ma su quello culturale, morale, psicologico, razziale ecc. … Ed ecco le varie lotte in favore del “femminismo”, dell'”omosessualismo”, contro la cosiddetta “xenofobia”, contro il “proibizionismo” delle droghe. E possiamo dire che siano proprio tali “lotte” a costituire l’essenza di questa “neorivoluzione”».


Utilizzare e sottomettere il potente sistema culturale ai propri fini ideologici divenne dunque la strategia d’azione. Per raggiungere tale scopo occorrevano però strumenti innovativi e diversi. Il tradizionale apparato di partito con la sua struttura classica, funzionale alla rivoluzione socioeconomica, si rivelava ora insufficiente e inadatto per il compimento della nuova rivoluzione culturale. Da qui lo sviluppo e la diffusione delle cosìddette lobbies o gruppi di pressione, soggetti più fluidi «capaci di muoversi in campo culturale e di modificare i giudizi delle masse. Ma non solo. Soprattutto questi gruppi di pressione, dovevano essere capaci di acuire le tensioni sociali, di promuovere lo scontro: tensioni etniche, morali, sociali, ecc… per fare in modo che lo scontro sociale stesso potesse produrre la definitiva mutazione della civiltà tradizionale e cristiana».


Il ruolo centrale svolto dalla cultura, nell’ambito del nuovo processo rivoluzionario, determinò, quindi, la nascita di una vera e propria industria culturale di massa, finalizzata a corrompere e sovvertire gli usi e i costumi in senso anti tradizionale e anti cristiano. Tale strategia ebbe tra i suoi teorici principali il sociologo tedesco Teodor Wiensenground Adorno (1903-1969), uno degli esponenti di spicco della “Scuola di Francoforte”, il quale, confidando nella capacità di persuasione e omologazione dei mezzi di comunicazione, ne raccomandò e promosse l’utilizzo strumentale ai propri obiettivi ideologici. Fu così che le idee rivoluzionarie di una influente minoranza conquistarono progressivamente spazi mediatici sempre più ampi, dalla televisione al cinema, dalla radio ai giornali, finendo con il monopolizzare la cultura e raggiungendo, ahinoi, lo scopo voluto e prefissato di trasformare subdolamente in maniera graduale la mentalità comune. Una rivoluzione dolce e silenziosa, attuata attraverso un bombardamento mediatico capillare e costante volto a normalizzare le proprie teorie sovversive. Al nome di Adorno va associato quello di Antonio Gramsci (1871-1937) che negli anni Trenta del Novecento teorizzò la conquista comunista del potere attraverso l'”egemonia” esercitata sui gangli culturali della società: università, case editrici, mezzi di comunicazione. Le sue teorie, assieme a quelle di Marcuse e della Scuola di Francoforte, prepararono la Rivoluzione del ’68.

4) – Il 68: dalla Rivoluzione politica alla Rivoluzione familiare


Il Sessantotto non fu una rivolta spontanea ma un movimento rivoluzionario accuratamente preparato che si propose di portare a compimento la rivoluzione marxista, liberando gli istinti vitali dell’individuo e delle masse dal giogo imposto da secoli di cultura e di civiltà. Tale movimento di contestazione, sviluppatosi originariamente a metà degli anni Sessanta negli Stati Uniti, raggiunse la sua massima espansione nell’Europa occidentale toccando il suo apice nello “storicamente famoso” maggio francese.


Alla rivoluzione politica si sostituì una “rivoluzione culturale”, finalizzata a sovvertire i valori e i principi a fondamento dell’ordine naturale e cristiano. Il Sessantotto si distinse da tutte le rivoluzioni precedenti per il suo carattere “culturale” che determinò il passaggio dal livello, classico, socio-politico, a quello dell’interiorità umana; in altre parole, dalla società all’uomo. In questo senso, tale rivolta è stata, appropriatamente, definita una rivoluzione in interiore homine per rimarcare come il suo fine primario fu lo stravolgimento dell’essenza stessa dell’uomo. Esso come sottolinea Corrado Gnerre, «volle essere una rivoluzione totale, una rivoluzione culturale che toccasse tutto: il quotidiano, i costumi e l’essenza stessa dell’uomo». Herbert Marcuse, uno dei suoi ideologi principali, così spiegò la rivolta giovanile di quegli anni: «una ribellione allo stesso tempo morale, politica, sessuale. Una ribellione totale. Essa trova origine nel profondo degli individui. […] L’idea tradizionale di rivoluzione è tramontata, adesso dobbiamo intraprendere una sorta di diffusa e totale disgregazione del sistema».


Accanto all’attacco generale nei confronti dell’istituto naturale della famiglia, le conseguenze concrete di questa rivoluzione, come nota ancora Corrado Gnerre furono: lo snaturamento dell’atto sessuale, con la scissione del fine unitivo da quello procreativo; la legalizzazione e successiva normalizzazione dell’aborto in tutti gli Stati occidentali; la diffusione della pornografia, correlata al processo di banalizzazione del sesso ridotto a mero atto di piacere; il dilagare dell’omosessualismo come normale conseguenza di una sessualità libera e istintuale, svincolata da qualsiasi riferimento morale; e, infine, la diffusione della pedo-pornografia anch’essa logico e coerente risultato di tale processo rivoluzionario, teso a giustificare qualsivoglia perversione sessuale, in nome della liberazione dei propri istinti e delle proprie passioni. Il ’68 diede un contributo notevole al successo del femminismo e del nascente movimento omosessuale e rappresentò una vera e propria fucina ideologica delle correnti di pensiero che avranno un impatto decisivo negli anni a seguire portando ad una profonda e radicale trasformazione della società.

Le odierne pretese degli ideologi del gender, che vorrebbero abolire le superate categorie di madre e padre, richiamano alla mente, e sono la naturale conseguenza, delle rivendicazioni politiche di quel periodo, tese a sopprimere il principio di autorità e con esso, in ambito famigliare, quello che fu definito il “conformismo dei ruoli”. (tratto da Gender Diktat. Origini e conseguenze di un’ideologia totalitaria (Rodolfo de Mattei, Solfanelli, Chieti 2014)

















ULTIME NOTIZIE - Bollettino n. 39 del 17 settembre 2016


In Svezia è boom di adolescenti “sessualmente incerti”





L’Astrid Lindgren Children’s Hospital di Solna nell’ultimo anno ha registrato un vertiginoso incremento del 100% di bambini “sessualmente incerti” che si rivolgono alle sue strutture specializzate alla ricerca di un’assistenza medica.




Il “Forum” delle famiglie…Omosessuali!





Che la legge Cirinnà fosse riuscita a passare con il beneplacito assoluto da parte dei media, oltre che dai franchi tiratori politici che provavano ad auto-proclamarsi difensori della “famiglia naturale”, quello era ovvio; tuttavia ora si scopre il vero lato subdolo di un’altrettanta subdola legge, mirata a variare gli assetti che la società fin d’ora […]




La nuova campagna #ladylike di H&M





Il popolare marchio di abbigliamento svedese H&M ribadisce il suo impegno a favore della “normalizzazione” di ogni tendenza sessuale. Dopo la campagna “For Every Victory” in occasione delle Olimpiadi di Rio, di cui l’Osservatorio aveva scritto qui, è ora la volta dell’iniziativa “#ladylike” finalizzata a promuovere la collezione autunno 2016.




Svezia: arriva il “manuale gender” per le forze armate





Totale eguaglianza e parità di diritti tra militari e civili di ogni sesso: donne, uomini, transgender, fluidi o quant’altro. Questo l’ordine proveniente dal quartier generale delle reali forze armate svedesi con l’approvazione del ministro della difesa Peter Hultqvist e di tutto il governo socialdemocratico di Stoccolma. A questo proposito è stato pubblicato un vero e proprio manuale dove si […]




Il mondo omosessuale contro Manuguerra, presidente del Centro di Studi Danteschi





Il presidente del Centro Lunigianese di Studi Danteschi, Mirco Manuguerra, si trova al centro di un’accesa e violenta bufera mediatica scatenata contro di lui dal mondo omosessuale italiano. A fomentare e guidare la rivolta è stato il sito Gay.it che lo accusa di aver promosso un «vergognoso linciaggio omofobo», per i suoi post “botta e risposta”, sulla pagina Facebook […]




“Trash & Chic”: arriva a Trieste la serata LGBT





Sabato 8 ottobre la città di Trieste ospiterà la serata LGBT friendly “Trash & Chic”, evento che coinvolge tantissime persone riscuotendo grande successo nel Triveneto. «Per noi è la prima volta a Trieste – spiegano gli organizzatori – e siamo prontissimi per far divertire tutto il pubblico che deciderà di passare una splendida serata in nostra compagnia. Divertimento, coinvolgimento, allegriaed animazione sono le parole chiave che contraddistinguono […]




L’appoggio leghista ad omosessualità e immigrazione





Le voci corrono, e a Strasburgo vanno ancora più veloci come si può notare dal clamore suscitato dalla Lega Nord, che pare proprio aver votato nella sessione plenaria una risoluzione che mai ci si sarebbe aspettati potesse esser condivisa dai leghisti.




“Obamacare” impone ai medici il “gender diktat”





Le disposizioni dell’Obamacare a favore del transgenderismo sono l’ultimo tassello dell’imponente campagna a favore della “normalizzazione” di ogni devianza sessuale.




I negozi Lush di Verona e Padova a sostegno del transgenderismo





Lush, il noto brand di cosmetici fatti a mano, ribadisce il suo sostegno alla causa LGBT. Lo scorso weekend l’azienda inglese ha infatti organizzato a Verona e Padova una due giorni “per il riconoscimento della dignità e dei diritti umani e civili di ogni persona e per promuovere il rispetto di ogni diversità“. Il 10 e […]




Più di un milione in 120 città contro le nozze gay





Le immagini parlano da sole. Secondo le prime stime sono stati un milione abbondante i messicani che sabato sono scesi in piazza contro la proposta di legge del governo di riconoscere il matrimonio omosessuale. Numeri che devono far riflettere non solo il governo di Enrique Peña Nieto, ma che possono indicare alle associazioni pro family […]




Rio LGB, è ora la volta delle “Paralimpiadi”





Il sito internet Outsports, che si occupa di aggiornare il numero degli atleti o sportivi in generale decisesi a dichiarare la propria omosessualità, ha seguito come ben sappiamo le Olimpiadi di Rio, rilevando i famosi 49 atleti dichiaratamente gay.





















VISITA IL NOSTRO SITO WEB: Osservatoriogender.it

SCRIVICI: info@osservatoriogender.it

Non vedi bene questa mail? Guardala nel browser

Non sei interessato? Disiscriviti qui









EL ULTIMO EXORCISTA GABRIELLE AMORTH- COMO ATACAR MALEFICIOS 1-2 FRIEDEN RECHTE UND LEBEN PEACERIGHTSANDLIFE 67.802 visualizzazioni
34:01






EL ULTIMO EXORCISA- COMO SE ORA CONTRA EL DEMONIO-GABRIELLE AMORTH 2-2 FRIEDEN RECHTE UND LEBEN PEACERIGHTSANDLIFE 28.139 visualizzazioni
18:12





P. Gabriele Amorth - ¿Cómo Actúa el Demonio en el Mundo? CulturaCatolica 9.391 visualizzazioni
9:11





P. Gabriele Amorth Poder de la Adoracion Eucaristica, Santuarios Marianos y Oración mfcguayaquil 99.398 visualizzazioni
17:00






Gabriele Amorth, El Exorcista Oficial del Vaticano / Entrevista. Fiel A Cristo 12.540 visualizzazioni
54:35





RASSEGNA STAMPA SETTIMANALE ALL'ARIA APERTA AlbaMediterranea Consigliato per te
56:20







Vade Retro 2 Gabriele Amorth hablando satanismo masonería la virgen etc alexander ban 54.771 visualizzazioni
35:21





La Masoneria por el padre Alfredo Sáenz S.J. David de Germà 37.904 visualizzazioni
57:57





Parte 3 di 3. Ragazzo di nome Natan muore e torna in vita per parlarci del Giudizio Chiesa dell'Apocalisse Consigliato per te
39:19





Masoneria En Mexico Masoneria 357 227.151 visualizzazioni
29:54





El santo Cura de Ars vs el demonio Catolicosenlinea2000 166.068 visualizzazioni
48:57





Esorcismi di padre Amorth. Greta B. 197.281 visualizzazioni